Carpi-Bologna 1-2: Masina decide il derby emiliano nel recupero

Bastano un lampo, una zampata ed un pizzico di fortuna al Bologna per scacciare quei fantasmi che tanti malumori stavano portando dalle parti del Dall’Ara.

Fonte: BolognaFc.It
Fonte: BolognaFc.It

Il derby emiliano contro il Carpi al Braglia di Modena si decide all’ultimo minuto ma l’esplosione di gioia nel finale non cancella l’ennesima prestazione sottotono di una squadra ancora alla ricerca della perfetta quadratura.

Il primo tempo infatti è principalmente di stampo carpigiano e il Bologna soffre il pressing del generoso centrocampo biancorosso non riuscendo ad imbucare palloni per Destro e Mounier. L’avvio di gara è lento ma al primo vero guizzo il Carpi passa avanti: in una mischia in area di rigore Borriello sfrutta il pasticcio di Masina e Gastaldello e serve il pallone in qualche modo a Letizia che spara il suo destro alle spalle dell’esordiente Da Costa.

Il Bologna accusa il colpo e rischia di naufragare quando Cofie chiama al grande intervento Da Costa spaventando i tanti tifosi rossoblù al seguito. Le sorti della partita però cambiano al minuto 36 quando Lollo entra in maniera troppo veemente su Krafth; entrambi lasceranno il campo: il terzino del Bologna per infortunio, il centrocampista del Carpi per il secondo giallo mostratogli da Tagliavento.

Il Bologna comincia la ripresa nel migliore dei modi e su calcio piazzato trova immediatamente il pari: la difesa carpigiana spazza male, Rizzo scaglia il suo destro e dopo la respinta corta di Belec è Gastaldello ad appoggiare in gol il tap in.

Il Carpi si chiude nel tentativo di salvare quantomeno il pareggio e sembra riuscirci vista l’ennesima prestazione abulica di Destro e le poco interessanti trame del Bologna. Giaccherini entra maggiormente in partita e con un paio di conclusioni prova anche ad essere pericoloso senza però raggiungere i risultati sperati.

La partita si decide all’ultimo respiro quando Brienza scodella un pallone in area che viene smanacciato male da Belec e a porta vuota Adam Masina spinge il pallone in gol andando ad esultare con le poche forze rimaste sotto il settore dei propri tifosi.

Rompe l’incantesimo della trasferta maledetta il Bologna che fin qui aveva sempre perso al Dall’Ara; inoltre i rossoblù scavalcano proprio i cugini del Carpi in classifica in attesa di sapere il risultato del Verona che rimane ancorato a soli 5 punti. Tanto comunque il lavoro da fare per Delio Rossi che deve ancora trovare una precisa identità di gioco e anche nelle due vittorie (arrivate peraltro contro le matricole Frosinone e Carpi) non ha convinto a pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *