Serie B, Vicenza-Brescia 1-2: rondinelle ciniche sbancano il “Menti”

In una gara senza tifosi ospiti, il Brescia ha la meglio su un Vicenza che, ai punti, avrebbe meritato di più.

Partita giocata in una giornata molto fredda ma avvincente e ricca di buon calcio.

Fonte: Pottercomuneo (Wikipedia)
Fonte: Pottercomuneo (Wikipedia)

TABELLINO

Vicenza (4-3-3): Vigorito, Sampirisi, El Hasni, Mantovan, D’Elia; Gagliardini (73′ Gatto), Modic (63′ Urso), Cinelli; Galano, Raicevic, Giacomelli.  Allenatore Pasquale Marino

Brescia (4-2-3-1)Minelli; Camilleri, Caracciolo Ant., Lancini, Coly; Mazzitelli, Martinelli (57′ H’Maidat); Kupisz, Morosini (64′ Geijo), Embalo; Caracciolo And. (80′ Dall’Oglio). Allenatore Roberto Boscaglia

Reti: 19′, 30′ Caracciolo (B), 46′ Raicevic (V)

Arbitri Sig. Serra.

Note: Allontanato dalla panchina il preparatore dei portieri Senatore del Vicenza.

Ammoniti: El Hasni, Modic, Giacomelli (V), Morosini, Kupisz, Martinelli, Lancini, Camilleri, Minelli (B).

CRONACA

PRIMO TEMPO

Al 14′ Giacomelli tira, con palla a girare, ma non inquadra la porta. Al 16′ Giacomelli tira di nuovo ma Mantovani devia costringendo Minelli al miracolo che salva la porta. Al 19′ lancio lungo per Caracciolo che supera El Hasni e calcia trovando la carambola palo-gol: GOL, 0-1 Brescia! Al 26′ discesa di Sampirisi e cross rasoterra su cui incredibilmente ciccano il tiro sia Galano che Raicevic. Al 29′ Kupisz effettua un lungo cross su cui Vigorito si fa superare e sul secondo palo spunta tutto solo, Caracciolo che insacca di testa: GOL, 0-2 Brescia! Fine primo tempo e fischi al Menti.

SECONDO TEMPO

Al 1′ Giacomelli scende sulla sinistra e crossa per Raicevic che devia alle spalle del portiere bresciano: GOL, 1-2 Vicenza! Al 13′ Embalo colpisce il palo esterno della porta bresciana. Al 27′ colpo di testa di Gagliardini, a Minelli battuto, che però si infrange sulla traversa. Al 40′ il Vicenza reclama un rigore per un fallo di mano di Coly su cross di Gatto.

IL MIGLIORE: ANDREA CARACCIOLO (B)

IL PEGGIORE: MODIC (V)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *