Serie B, Cagliari-Spezia 1-2: spettacolo nella ripresa

Inizia il 34° turno anche per il Cagliari che ospita lo Spezia. I sardi scendono in campo con 4-3-1-2: tra i pali Storari. Difesa con Murru, Salamon, Ceppitelli e Pisacane. Centrocampo con Munari, Di Gennaro e Fossati. Dietro le punte Sau e Farias troviamo J. Pedro. All. Rastrelli. Rispondono i liguri con un offensivo 4-3-3: Chichizola in porta. Difesa composta da De Col, Valentini, Terzi e Migliore. Centrocampo con Pulzetti, Errasti e Sciaudone. Tridente offensivo con Piccolo, Calaiò e Catellani. All. Di Carlo.

Fonte: Cagliaricalcio.com
Fonte: Cagliaricalcio.com

Il Cagliari prova subito ad alzare i ritmi con J. Pedro che tenta dalla distanza, dopo appena 5 minuti. La sfera si spegne di poco a lato con Chichizola battuto. Poco dopo Farias impegna l’estremo difensore avversario che blocca agevolmente il pallone.

La gara non decolla, anche se i sardi tengono ben saldo il pallino del gioco. Pochi spazi per i liguri che tentano di sorprendere la difesa rossoblu con veloci contropiedi, fin ora neutralizzati dalla trappola del fuorigioco. Alla mezz’ora tante le azioni create ma tutte interrotte da falli in area o off side. I portieri stanno vivendo i primi 45 minuti in discreta tranquillità, salvo qualche rara uscita. Al 32′ Ceppitelli tenta la botta da fuori sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il difensore non inquadra la porta concludendo sul fondo. Il duplice fischio mette fine ad un primo tempo tanto impreciso quanto noioso.

Le due squadre tornano in campo senza aver effettuato cambi. Lo Spezia parte con qualche convinzione in più e sfiora il vantaggio con un tiro-cross di Sciaudone: il centrocampista, dal lato corto dell’area, mette la palla in mezzo. La sfera prende uno strano giro e si spegne dopo aver accarezzato il palo. Storari controllava la traiettoria, ma non si aspettava un effetto simile.

All’ora di gioco si rivede il Cagliari che schiaccia gli avversari nella loro metà campo. Farias aggancia un perfetto lancio in area, ma scarica contro Chichizola in uscita. Subito dopo Di Gennaro scarica un potentissimo destro da fuori. Il portiere argentino vole e respinge sul palo. Reattivo e fortunato in questa occasione, ma ora i rossoblu premono con molta più costanza. Nel miglior momento del Cagliari arriva la realizzazione dello Spezia. Al 70′ tiro-cross di Migliore, con respinta corta di Storari. L’ex Napoli si fa trovare pronto per il tap-in vincente. 1-0 per i liguri in terra sarda.

Gli uomini di Rastrelli subiscono anche il raddoppio, nonostante abbiano sfiorato nuovamente la rete con Di Gennaro. All’85’ Piccolo scappa inseguito dalla linea difensiva cagliaritana. In area si ferma e spiazza di Storari incolpevole. 2-0 e addio alla prima posizione in favore del Crotone. La gara si infuoca nel finale: al 90′ Giannetti accorcia le distanze e riaccende le speranze. Ottimo cross di Balzano dal fondo colpito perfettamente dal compagno di squadra che batte Chichizola di testa. 

Triplice fischio e terza sconfitta consecutiva in casa per il Cagliari che abbandona la testa della classifica a vantaggio del Crotone. Cinico lo Spezia che mette a segno le uniche due occasioni create.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *