Fiorentina Women, Mauro scatenata: Fortuna Hjorring al tappeto

Alla prima gara ufficiale della stagione la Fiorentina di Antonio Cincotta era chiamata a dare subito risposte positive contro un avversario temibile e più rodato in questa fase di stagione data l’importanza della posta in palio e le Viola non si sono fatte trovare impreparate offrendo una prestazione solida e proponendo un gioco a tratti molto divertente.

(Alia Guagni in campo con la Fiorentina - Fonte: Threecharlie, Wikipedia)
(Alia Guagni in campo con la Fiorentina – Fonte: Threecharlie, Wikipedia)

La squadra scesa in campo ieri al Franchi è sembrata molto a suo agio nei nuovi meccanismi, pronta a colpire in attacco con una varietà di soluzioni differenti ma sempre attenta dietro.

PRIMO TEMPO – Mister Cincotta sceglie per l’avvio della partita un modulo a trazione anteriore con il tridente pesante Clelland – Mauro – Bonetti e la scelta paga dopo appena dieci minuti: Ilaria Mauro si inventa una traiettoria impossibile, pur essendo praticamente sbilanciata, e toglie la ragnatela dall’incrocio dei pali, nulla da fare per Seabert (9′). Sbloccata in avvio la gara, sembra andare tutto in discesa per le Viola che mostrano un buon ritmo e si fanno vedere con insistenza nella metà campo avversaria, il Fortuna Hjorring tuttavia non è una squadra da sottovalutare e si avvicina alla rete del pari a metà frazione: Liliana Kostova effettua un fantastico salvataggio sulla linea di porta respingendo un colpo di testa a botta sicura (20′). Passata la paura la squadra di casa riprende a macinare il proprio gioco senza subire ulteriori pericoli e chiudendo la prima frazione di gioco in vantaggio.

SECONDO TEMPO – La squadra di casa riparte con grande convinzione e, così come aveva fatto nel primo tempo, si ripete all’alba della seconda frazione: filtrante in in profondità per Alia Guagni che incrocia col destro da posizione defilata, Hannah Seabert respinge male e sulla ribattuta si avventa nuovamente Ilaria Mauro che, favorita anche da un rimpallo fortunato, mette il pallone in rete da vero bomber (52′). Raggiunto il doppio vantaggio la Fiorentina domina il campo e gestisce il risultato, a poco o nulla serve la girandola dei cambi che non modifica in alcun modo il risultato.

La Fiorentina conquista un risultato pesante e molto importante in vista del ritorno previsto tra due settimane in Danimarca che, al netto della prestazione offerta, fa molto meno paura. La strada verso la qualificazione agli ottavi di finale sembra essere segnata per le Viola.

 

FIORENTINA – Öhrström 7; Guagni 7, Tortelli 6.5, Agard 7, Philtjens 6.5; Kostova 6.5, Breitner 7, Parisi 7.5; Clelland 6.5, Mauro 8, Bonetti 6.5.

FORTUNA HJORRING – Seabert; Cordia, Gewitz, Frank, Holmgaard, Andersen, Rask, Holmgaard, Olar, Tamires, Thogersn

Salvatore Suriano

Redattore sportivo per passione, amo il calcio e lo seguo sempre con lo stesso interesse. Collaboro con SoccerMagazine dal luglio del 2013.