Calciomercato Juventus, sprint dei bianconeri per De Ligt

Manco il tempo di archiviare la pratica “Aaron Ramsey“, con il centrocampista gallese che atterrerà nella Torino bianconera in estate, dove lo aspetta un contratto quadriennale da 7 milioni di euro a partire dal 1° di luglio, che la Juventus già si muove per rafforzarsi ulteriormente, concentrandosi, questa volta, sul reparto arretrato. Il nome più caldo presente tra i desideri del dirigente sportivo Fabio Paratici è quello del difensore olandese classe ’99, Matthijs De Ligt. Non è un segreto il forte interesse da parte dell’intero entourage della Vecchia Signora per il talentino di Leiderdorp, che al momento milita tra le fila dell’Ajax come capitano sotto l’attenta guida del tecnico Erik ten Hag.

Lo stadio della Juventus - Foto: Alfonso Maiorino
Lo stadio della Juventus – Foto: Alfonso Maiorino

Secondo quanto riportato da Tuttosport, il ds bianconero era presente alla Johan Cruijff Arena in occasione della gara di Champions League tra i  Godenzonen e il Real Madrid terminata con la vittoria dei Blancos per 1-2. Obiettivo, quello di stringere i tempi verso una fumata bianca che permetta di portare il difensore olandese in Italia. Trattativa non facile, non solo per il prezzo del cartellino che ammonta a 65 milioni di euro, ma anche perchè il giocatore è corteggiato da altri top club di spicco nel panorama europeo. Tra questi si trova il Barcellona, con Ernesto Valverde deciso ad offrirgli un posto assieme al neoblaugrana Frenkie De Jong per la prossima stagione. Seguono poi a ruota Paris Saint-Germain e Bayern Monaco: possibili micce che potrebbero far esplodere un’importante asta dalla quale la Juventus rischierebbe di uscire sconfitta. Spettro che preoccupa particolarmente la società bianconera, che perciò ha deciso di giocare d’anticipo sperando nei buoni rapporti esistenti con la famiglia De Ligt e con il direttore generale dell’Ajax Edwin Van der Sar, al quale sono disposti a proporre, qualora fosse necessario, il cartellino dell’attaccante italo-ivoriano Moise Kean come contropartita.