Pescara, Oddo e il mercato: “Siamo vicini a Verde”

Il Pescara continua a vincere e inanella la quinta vittoria consecutiva in Serie B.

Pescara Calcio. Fonte: Simone Gamberini
Pescara Calcio.
Fonte: Simone Gamberini

La formazione di Oddo sta dimostrando di poter ambire alla massima serie italiana. Ora l’obiettivo è quello di raggiungere il Cagliari, secondo, che dista solamente 6 lunghezze, dopo la pesante sconfitta contro il Crotone. La promozione è più di un sogno soprattutto se si mantengono queste prestazioni di alto livello.

Una grande mano potrebbe darla il mercato; con i giusti innesti si potrebbe rinforzare un gruppo già collaudato ed efficiente. Il nome principale è quello di Verde, di proprietà della Roma. Il laterale d’attacco non ha trovato spazio a Frosinone e la società giallorossa vuole farlo giocare per acquisire sempre più esperienza. Pescara è una piazza giusta soprattutto ora che sta lottando per la Serie A. A chiarire sul calciomercato del club è proprio il tecnico che parla sia di Verde che di Mandragora. Ecco le sue dichiarazioni riportate da pescarasport24.it: “Mandragora era del Genoa, ora è della Juve ma resterà qui. Sono contento, ma lui sa che quello che ha fatto finora vale zero. Conterà quello che farà da adesso in poi. Vale per lui, ma anche per gli altri. Forte? Mi aspetto davanti una sfoltita. Per Verde il visto di esecutività arriverà presto. La società sa cosa serve, un difensore centrale, non possiamo sbagliare e valutiamo con attenzione tutti gli aspetti. Voglio un difensore forte, non conta la carta di identità. Magnusson è un buon giocatore, ma con i playoff delle Nazionali partirà. Quindi se arriva lui ne deve arrivare un altro. Domizzi ad oggi è una prima scelta, poi magari esce altro. Andelkovic? Non credo scenda in B. Lapadula alla Juve? Non a gennaio. Poi se arriva un’offerta da 7 milioni subito è altro discorso“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *