Eredivisie: Ajax e Psv volano. Il Feyenoord perde match e vetta

Si conclude l’11° turno di Eredivisie.

Fonte: Wikipedia Autore: Cro-Cop2
Fonte: Wikipedia Autore: Cro-Cop2

L’Ajax resta saldo in testa e lo dimostra superando per 6-0 il Roda all’Amsterdam Arena. Il risultato parla da solo: i “lancieri” calano un tris per tempo e guadagnano 3 punti importanti per conquistare la prima posizione in solitaria. Dopo la prima mezz’ora è già triplo vantaggio. Passano 4 minuti e Fischer regala l’1-0. Doccia fredda per gli ospiti che si sciolgono immediatamente. Al 6′ è già 2-0 grazie a Milik. Gli uomini di de Boer non si fermano e continuano a macinare gioco. Alla mezz’ora Klaassen firma il taccuino dei marcatori. Nella ripresa la musica non cambia e si riparte nello stesso ordine della prima frazione di gioco: al 60′ sigla la sua doppietta personale Fischer. Non saranno da meno anche Milik al 73′ e Klaassen nel finale. Goleada che dimostra la forza della formazione della capitale.

Match quasi fotocopia per il Psv che, con qualche brivido, supera la matricola Graafschap per 6-3. I campioni d’Olanda vengono accolti allo Stadion De Vjverberg e subito si presentano con un tris micidiale. Dopo soli 3 minuti Propper va in gol con estrema facilità. Gli undici di Eindhoven prendono coraggio e trovano il raddoppio al 20′: Guardado supera l’estremo difensore. I padroni di casa vanno in confusione e alla mezz’ora sono sotto di tre reti. Doppietta personale per Propper e gara teoricamente chiusa. Proprio al duplice fischio arriva la sorpresa: il Graafschap accorcia le distaze grazie a Driver. Nella ripresa è tutta un altro incontro. Il Psv viene schiacciato e travolto dalla neopromossa. Dopo 5 minuti il 3-2 è di Bannink. I biancorossi si abbassano pericolosamente e subiscono il clamoroso pareggio. Al 64′ Kabasele fa esplodere lo stadio con una rete fantastica. Purtroppo la gioia dura pochissimo. Qualche istante dopo, de Jong, riporta avanti i suoi distruggendo qualsiasi sogno degli avversari che si perdono completamente. Nel finale trovano la via del goal anche Narsingh e Perreiro in pieno recupero. Prova di forza che dimostra la voglia di confermarsi campioni da parte del Psv.

Perde terreno il Feyenoord, sconfitto sul campo del Den Haag per 1-0. Primo tempo senza grandi emozioni, con gli ospiti in netta difficoltà che non pungono mai la difesa avversaria. Nella ripresa l’incontro viene deciso da un’autorete di van Beek che condanna i suoi al secondo posto in solitaria.

Gli altri risultati di Eredivisie: Az-Nec 2-4 (29′ e 57′ Limbombe (N), 33′ e 60′ Henriksen (A), 34′ Santos (N), 49′ Woudenberg (N)), Heerenveen-Cambuur 2-0 (4′ aut. Dammers, 34′ te Vrede), Utrecht-Twente 4-2 (18′ Agyepong (T), 29′ Letschert (U), 38′ aut. Drommel (U), 40′ Ziyech (T), 64′ Barazite (U), 90′ rig. Haller (U)), Excelsior-Vitesse 0-3 (16′ rig. Solanke, 49′ Diks, 54′ Rashica), Groningen-Zwolle 2-0 (5′ De Leeuw, 35′ Burnet), Heracles-Willem 2-1 (3′ Navratil (H), 28′ Zomer (H), 56′ Falkenburg (W)).

Classifica Eredivisie: Ajax 28, Feyenoord 25, Psv 24, Heracles 24, Vitesse 20, Nec 17, Zwolle 17, Groningen 17, Utrecht 16, Roda 13, Az 12, Excelsior 12, Den Haag 11, Heerenveen 11, Twente 9, Willem 7, Cambuur 6, Graafschap 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *