Erling Haaland: professione talento

Il nome del centravanti in forza al Borussia sta facendo il giro del mondo e così i suoi due goal negli ottavi di Champions League contro il più quotato PSG di Mbappé e Neymar. 39 goal in 29 partite, diciannove anni e tanta umiltà per Haaland, che sembra fare sul serio.

 

Dal Salisburgo al Borussia, punto in comune il goal

Se chiedeste ad un tifoso del PSG all’indomani dell’andata degli ottavi di Champions League qual è l’attaccante che vorrebbe giocasse a Parigi il prossimo anno, siamo sicuri che non avrebbe dubbi: Erling Haaland. Il giovane gigante norvegese, in lotta con il suo Borussia anche per la conquista della Bundesliga come confermano le quote consultabili su https://www.betfair.it/sport, si era già messo in luce alla prima giornata del girone E, firmando una tripletta nel 6-2 con cui il Salisburgo aveva liquidato il Genk. L’attaccante, pur cambiando casacca, ha poi continuato a segnare con continuità, arrivando a quota 10 goal in 7 partite nella massima competizione europea per club; spaventosa la sua media goal al Salisburgo in campionato: 16 goal in 14 partite. Ma un po’ tutti i numeri che riguardano questo centravanti sono imponenti, a cominciare dall’età: 19 anni, 194 centimetri di altezza per 87 kg, capace di correre 60 metri in 6,64 secondi, media realizzativa di un goal a partita e personaggio talmente apprezzato da raggiungere 2,7 milioni di follower sul suo account Instagram https://www.instagram.com/erling.haaland/. Proprio della sua progressione dall’area di rigore del Borussia Dortmund a quella avversaria del PSG si è parlato moltissimo ultimamente, poiché il calciatore ha realmente fornito una prestazione da centometrista, tanto da essere paragonato a Bolt.

Dove erano le squadre italiane a gennaio?

La sua esultanza “Zen” è già diventata virale e il suo viso da bravo ragazzo piace ad allenatori e famiglie; sembra quindi essere anche un ottimo potenziale influencer, cosa che farà ulteriormente rimpiangere a Juventus e Napoli di non averci “puntato” di più: proprio i due club italiani erano stati gli unici a esporsi in maniera più seria, oltre al Borussia e al Manchester United, con i bianconeri in testa. In realtà, l’unica squadra che veramente avrebbe potuto permettersi le giocate di Haaland visto e considerato l’ingente spesa in commissioni da garantire al suo procuratore Raiola e il suo ingaggio da 8 milioni, era soltanto la Juventus forte della sua partnership con la Jeep, ma il Borussia ha avuto la meglio su tutte le pretendenti, soprattutto in virtù della propensione di Haaland per il Dortmund.

Haaland al Borussia Dortmund - Fonte: https://twitter.com/BVB
Haaland al Borussia Dortmund – Fonte: https://twitter.com/BVB
I tedeschi lo hanno pagato 22 milioni di euro dal Salisburgo, più altri 20 milioni di spese ausiliarie, per un’operazione conclusasi nella parentesi invernale dal totale valore di quasi 90 milioni di euro se si considerano i cinque anni di contratto al calciatore. Ma come detto, la volontà del calciatore è stata decisiva nel volere fortemente i colori giallo-neri del Borussia Dortmund, al di là dei soldi, come riporta l’intervista https://www.itasportpress.it/calcio-estero/haaland-fa-chiarezza-al-borussia-dortmund-non-per-soldi/. L’attaccante ha trovato già moltissimi estimatori e tanti lo hanno accomunato a grandi del passato, qualcuno per via della nazionalità ha richiamato Tore André Flo, ma l’ex attaccante di Chelsea e Siena segnava molto meno dell’ariete del Borussia. Altri ancora lo hanno paragonato a Christian Vieri per un confronto più alla pari, ma il centravanti norvegese sembra avere qualcosa in più.

A marzo, la Norvegia avrà l’impegno dei play-off Lega C per strappare il biglietto per l’Europeo 2020, chissà se potremo apprezzare anche a giugno questo ragazzo di belle promesse, tanto simpatico quanto di talento.

 

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy