Premier League, 27° turno: Chelsea rullo compressore, Hazard e Diego Costa matano il West Ham

Nel monday-night della 27^ giornata di Premier League il Chelsea di Antonio Conte ha battuto per 2-1 in trasferta il West Ham (reti di Eden Hazard e Diego Costa da una parte, Manuel Lanzini dall’altra) in uno dei numerosi derby di Londra, rispondendo così alle vittorie domenicali delle dirette inseguitrici Tottenham (3-2 sull’Everton con doppietta di Harry Kane e singola di Dele Alli per gli Spurs, Lukaku e Valencia per i Toffees) e Manchester City (2-0 in casa del Sunderland grazie ai goal del Kun Aguero e di Sané).

Eden Hazard (fonte: Aleksandr Osipov, Flickr.com)

PRIMO TEMPO – Il West Ham di Slaven Bilic parte meglio, costringendo il Chelsea sulla difensiva per la prima parte di gara. L’intensità e la maggiore forza fisica degli Hammers si fanno sentire soprattutto sulle palle alte e sui calci da fermo, dove i Blues rischiano un paio di volte di capitolare, riuscendo però a sventare le varie minacce. Nonostante l’avvio difficile il Chelsea sa soffrire da grande squadra e ha il merito di riuscire a contenere le folate offensive degli avversari. E così il maggior tasso tecnico dei ragazzi di Conte viene fuori al 25° quando il Chelsea trova il goal del vantaggio: Kanté recupera un pallone su Snodgrass, contropiede immediato dei Blues, scambuo fra Pedro e Hazard che si presenta davanti a Randolph, lo aggira e deposita in rete per il suo undicesimo centro stagionale in Premier League. Il West Ham accusa il colpo, i Blues gestiscono agevolmente il possesso palla nella seconda parte di primo tempo e nel finale sfiorano addirittura il bis prima con Moses (respinta di Cresswell) e poi con Pedro (bravo Randolph).

Diego Costa (fonte: Ben Sutherland, DSC01448, Flickr.com, wikipedia.org)

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con il Chelsea che immediatamente chiude i giochi, trovando il goal del raddoppio anche con un pizzico di fortuna: corner di Fabregas, serie di tocchi in area piccola e palla che arriva a Diego Costa che di coscia mette dentro il comodo 0-2. Rete numero 17 in Premier League per il centravanti dei Blues e pratica archiviata già in apertura di secondo tempo. Nonostante il doppio svantaggio il West Ham ha comunque il merito di crederci ancora e spinto dall’orgoglio a cavallo dell’ora di gioco crea due incredibili occasioni per riaprire la gara, ma prima Moses salva miracolosamente sul destro a botta sicura di Feghouli e pochi istanti dopo il colpo di testa di Fonte sfiora l’incrocio dei pali a Courtois battuto. Gli spazi lasciati in difesa dagli Hammers permettono però al Chelsea di poter andare in contropiede con frequenza e su una ripartenza orchestrata magistralmente da Hazard è Diego Costa a sfiorare il tris con una bella girata di sinistro, ma Randolph risponde alla grande mettendo in angolo. Nel finale solita girandola di cambi da ambo le parti, con gli ingressi di Byram, André Ayew e Fernandes da una parte, mentre nel Chelsea Conte getta nella mischia Willian, Matic e Zouma. Fabregas sfiora la terza rete con un tiro da fuori, mentre in pieno recupero Manuel Laznzini firma il goal della bandiera con un bel diagonale, buono però solo per le statistiche. I Blues riportano così a dieci i punti di vantaggio sul Tottenham e a undici quelli sul Manchester City (gli uomini di Guardiola hanno però una gara in meno).

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.