Premier League, 32^ giornata: è 1-1 fra Arsenal e Man City

Nel posticipo del sabato di Premier League finisce 1-1 fra l’Arsenal ed il Manchester City grazie alle reti segnate nel primo tempo da David Silva per gli ospiti e da Mathieu Flamini per i padroni di casa.

Esultanza Arsenal (Flickr.com-Ronnie Macdonald)
Esultanza Arsenal (Flickr.com-Ronnie Macdonald)

Alla lettura delle formazioni nessuna sorpresa con i due manager che hanno schierato i ventidue pronosticati alla vigilia della contesa. A partire meglio sono i giocatori in maglia celeste, che complice lo scivolone pomeridiano del Chelsea sentivano aria di aggancio in vetta alla classifica di Premier League (con ben due gare ancora da recuperare). Nei primi minuti, infatti, il Manchester City gioca meglio ed è padrone del gioco e questa superiorità si palesa in goal al minuto 18: micidiale contropiede dei Citizens orchestrato da David Silva che allarga per Dzeko, tiro del bosniaco respinto da Szczesny con l’aiuto del palo, ma sul rimpallo è ancora il calciatore canario a toccare per ultimo e a depositare in rete per l’1-0. Colpito a freddo l’Arsenal sbanda per qualche minuto, ma riesce a tenere bene il campo riorganizzandosi. I Gunners escono fuori dal loro guscio cercando di alzare il ritmo di gioco grazie alla tecnica ed alla velocità di Cazorla, Rosicky e Podolski, mentre il City una volta tornato in possesso di palla prova ad addormentare il palleggio per colpire con manovre ragionate. Si arriva così all’intervallo con gli ospiti avanti.

Nella ripresa i londinesi di Wenger partono meglio e al minuto 53 riescono ad ottenere il meritato pareggio: assist dalla sinistra di Podolski per l’accorrente Flamini che si infila fra Kompany e Demichelis e di piatto mancino supera Hart per l’1-1. Da qui in poi la sfida viene giocata su un ritmo molto alto, con le due formazioni che provano a darsi battaglia specialmente in mezzo al campo, anche se le occasioni da rete non saranno tantissime fino al termine della gara. Il City cerca ulteriormente di ragionare ed abbassare il ritmo, con Pellegrini che nella ripresa inserisce Milner, Javi Garcia e Negredo al posto di Navas, Nasri e Dzeko. Wenger, invece, risponde con Oxlade-Chamberlain e Sanogo al posto di Podolski e Giroud. Il risultato, però, alla fine non cambia e si chiude sull’1-1. Punto che va molto bene al Manchester City, ora a soli due punti dal Chelsea in classifica di Premier League (69 a 67), mentre l’Arsenal resta al quarto posto con 64 punti.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *