Premier League – Il punto sulla 29^ giornata

In un week-end caratterizzato dai quarti di finale della FA Cup (dove sono scese in campo ben quattro formazioni tra le prime sei in classifica) il 29° turno di Premier League ci ha comunque regalato grandi emozioni, specialmente nel big-match della domenica dove si sono affrontate due tra le squadre più in forma degli ultimi tempi, vale a dire il Liverpool e il Tottenham, che ad Anfield si sono dati battaglia dal primo all’ultimo secondo dando vita ad un meraviglioso 3-2 in favore della formazione di casa.

Steven Gerrard (fonte: Philip Wilson, Flickr.com)
Steven Gerrard (fonte: Philip Wilson, Flickr.com)

Sono infatti i Reds a partire forte e a trovare il vantaggio dopo una ventina di minuti, quando una bella combinazione sulla sinistra tra Coutinho e Josè Enrique ha portato Luis Suarez a battere con un dolcissimo tocco di esterno Lloris per il suo ventiduesimo goal in Premier in stagione. Liverpool avanti con merito, ma troppo ingenuo nel farsi riprendere proprio allo scadere della prima frazione con Vertonghen che di testa su cross di Bale ha battuto Jones (sostituto all’ultimo dell’infortunato Reina) per l’1-1 con cui si è andati al riposo. Ripresa che si è aperta con gli Spurs che hanno preso in mano il pallino del gioco e hanno trovato il vantaggio ancora con il difensore belga (arrivato alla sua terza rete in una settimana, compresa quella con l’Inter in Europa League) bravo nel correggere in porta di sinistro una corta respinta di Jamie Carragher (per lui 500 in Premier) su cross del solito Bale. Il Liverpool però non ci è statp e dopo qualche accorgimento tattico di Rodgers ha trovato il goal del pareggio al minuto 66 con Downing bravo nello sfruttare un clamoroso errore del duo Walker-Lloris. I padroni di casa hanno cominciato a crederci, continuando ad attaccare, esponendosi però alle ripartenze micidiali di Bale e soci, con Sigurdsson che su una di queste ha colpito il palo dopo un aggancio volante da applausi. E così si è arrivati all’82° quando Suarez si è avventato su un pallone vagante in area londinese venendo agganciato da Assou-Ekotto. Rigore netto per l’ottimo Oliver, con capitan Steven Gerrard che dal dischetto ha trasformato con freddezza spiazzando Lloris proprio sotto la Kop. Goal del 3-2 che ha sancito la prima sconfitta in campionato degli Spurs da tre mesi a questa parte (l’ultima a dicembre proprio in quel di Liverpool, ma sul campo dell’Everton).
Negli altri match importanti risultati sono arrivati dalle formazioni in lotta per non retrocedere che hanno dato vita a partite davvero entusiasmanti. Con il Wigan fermo per i quarti di Coppa è stato l‘Aston Villa ad approfittarne temporaneamente, staccandosi dal terz’ultimo posto grazie al successo in trasferta nello scontro diretto sul campo del Reading. 2-1 per i Villans il punteggio con le realizzazioni del bomber stagionale Benteke (dodicesimo centro) e con il ritorno al goal di Gabriel Agbonlahor (quarta rete dal novembre 2011) che hanno ribaltato l’iniziale svantaggio arrivato per mano di un’autorete di Baker. Reading che con questa sconfitta è stato agganciato dal Qpr, vincente per la seconda volta consecutiva grazie al bel 3-1 rifilato al Sunderland. Anche qui successo in rimonta, visto il vantaggio ospite firmato da Steven Fletcher. A pareggiare i conti ci ha poi pensato Loik Remy, mentre nella ripresa Townsend e Jenas hanno siglato le reti che regalano al Qpr tre punti importantissimi per continuare a sperare. Vittoria interna anche per il Newcastle (ora un po’ più tranquillo in classifica con 33 punti) che al St. James Park ha avuto la meglio dello Stoke City per 2-1 solo nei minuti finali. Al vantaggio ospite firmato nel secondo tempo da un penalty di Walters ha prima risposto il forte centrocampista francese Yohann Cabaye e proprio al 92° i Magpies sono riusciti a trovare la rete della vittoria con il bomber Papiss Cissè. Vittoria interna anche per il West Bromwich Albion grazie al 2-1 inflitto allo Swansea. Vantaggio dei londinesi con il secondo goal consecutivo di Luke Moore e pareggio in chiusura di primo tempo ad opera del giovane (di proprietà del Chelsea) Romelu Lukaku. Nella ripresa la formazione di casa ha in seguito trovato la rete della vittoria sfruttando un autogoal di De Guzman. Infine pareggio a reti bianche nel match tra Norwich City e Southampton.
Turno che si completerà prossimamente con i recuperi della gare Manchester City-Wigan, West Ham-Manchester United Chelsea-Fulham ed Everton-Arsenal.

I tabellini
Norwich City-Southampton 0-0
Qpr-Sunderland 3-1 [20′ S.Fletcher (S), 30′ Remy, 70′ Townsend, 90′ Jenas]
Reading-Aston Villa 1-2 [32′ Baker aut. (R), 33′ Benteke, 45′ Agbonlahor]
Wba-Swansea 2-1 [Moore (S), 40′ Lukaku, 61′ De Guzman aut.]
Newcastle-Stoke City 2-1 [67′ Walter rig. (S), 72′ Cabaye, 92′ P.Cissè]
Liverpool-Tottenham 3-2 [21′ Suarez, 45′ e 53′ Vertonghen (T), 66′ Downing, 82′ Gerrard rig.]
Manchester City-Wigan (rinv.)
West Ham-Manchester United (rinv.)
Chelsea-Fulham (rinv.)
Everton-Arsenal (rinv.)

Classifica
Manchester United 71*, Manchester City 59*, Tottenham 54, Chelsea 52*, Arsenal 47*, Everton 45*, Liverpool 45, Wba 43, Swansea 40, Fulham 33*, Newcastle 33, Stoke City 33, West Ham 33*, Norwich City 33, Sunderland 30, Southampton 28, Aston Villa 27, Wigan 24*, Reading 23, Qpr 23.
* una partita in meno.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *