Premier League, inizio da incubo per lo United: 1-2 con lo Swansea

Nella prima partita della Premier League 2014/2015, il Manchester United crolla contro i gallesi dello Swansea all’Old Trafford: non basta il gol di Rooney ai padroni di casa, che vedono i fantasmi dell’era Moyes.

Wayne Rooney fonte foto: Wikipedia - Gordon Flood
Wayne Rooney fonte foto: Wikipedia – Gordon Flood

La prima di Van Gaal dimostra al tecnico la difficoltà del campionato inglese, che mette subito alla prova l’ex squadra di Moyes e Feguson. Obbligato ad una formazione rimaneggiata per via degli infortuni, il manager olandese schiera dal primo minuto molti giovani tra cui Blackett al posto di Shaw e Lingard avanzato sulla fascia destra, assoluti debuttanti del campionato inglese.

Partita che inizia in modo abbastanza lento, senza mostrare un grande ritmo e occasioni importanti. La prima, infatti, arriva solo al minuto 24′, quando uno scambio veloce porta Jones a calciare verso la porta di Fabianski in modo involontario, dopo un cross calibrato male: il portiere polacco devia in angolo e salva i suoi. La successiva punizione di Mata, da posizione angolata, chiama ancora alla risposta l’ex portiere dell’Arsenal, bravo a respingere lontano. Ma poco dopo arriva la doccia gelata per i padroni di casa. Infatti lo Swansea City, alla vera prima occasione, passa in vantaggio con Ki, che sfrutta l’assista di Sigurdsson al limite dell’area e supera De Gea con un piatto all’angolino alla sinistra del portiere spagnolo. L’inserimento di Januzaj al posto dell’infortunato Lingard non cambia la prima frazione, che termina con il vantaggio ospite.

La ripresa vede lo United svegliarsi e accelerare il passo. E la squadra di Manchester trova immediatamente il pari di Rooney con una splendida rovesciata da calcio d’angolo. L’1-1 sembra girare la partita verso i padroni di casa che hanno l’inerzia dalla loro, e che colpiscono un palo su punizione ancora con il capitano inglese numero 10. Ma lo scherzo è dietro l’angolo e al secondo tiro in porta i gallesi di Monk segnano il 2-1 con l’islandese Sigurdsson che colpisce di sinistro da dentro l’area, dopo una ottima discesa del neo acquisto Jefferson Montero ed un assist fortunoso di Routledge. La reazione dei Red Devils  piuttosto inconsistente e segnala un tiro dai 25 metri di Young, bloccato facilmente da Fabianski. Al termine dei 4 minuti di recupero, Mike Dean fischia la fine e sigilla la prima sconfitta dello United della nuova stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *