Premier League, recuperi: ok Chelsea e Spurs, pari nel derby di Manchester

Una tre giorni di calcio intensa quella che si è vista in Inghilterra, dove si sono disputati ben cinque recuperi di Premier League, con protagoniste soprattutto le formazioni in testa alla classifica.

Diego Costa (fonte: Ben Sutherland, DSC01448, Flickr.com, wikipedia.org)

La tre giorni di Premier League si è aperta martedì sera con il successo casalingo per 4-2 della capolista Chelsea contro il Southampton. I ragazzi di Antonio Conte hanno dominato fin dalle prime battute, sbloccando subito la contesa con il solito Eden Hazard, ma la rete dell’ex Romeu ha rimesso in parità la sfida fino a quando Gary Cahill non ha trovato la rete del sorpasso in chiusura di prima frazione. Nella ripresa si è invece scatenato Diego Costa con il bomber dei Blues autore di una doppietta (diciannove reti stagionali per lui in Premier League), mentre in pieno recupero altro goal dell’ex firmato Bertrand per il 4-2 finale.

Alla vittoria del Chelsea ha però risposto la sera successiva il Tottenham di Pochettino che ha sbancato per 1-0 il campo del Crystal Palace in uno dei numerosi derby di Londra. A tenere gli Spurs a meno quattro punti dalla vetta ci ha pensato una perla di Cristian Eriksen ad una dozzina di minuti dal termine, in una gara che stava diventando complicata per i ragazzi del manager argentino. In zona europea importante vittoria dell’Arsenal che all’Emirates ha superato 1-0 il Leicester grazie ad una sfortunata autorete di Huth ad una manciata di minuti dalla fine. In coda, invece, fondamentale successo del Middlesbrough per 1-0 nello scontro diretto col Sunderland. A decidere la sfida il goal dell’ex Atalanta De Roon che tiene ancora viva una fiammella di speranza in chiave salvezza per il Boro, mentre condanna quasi alla retrocessione in Championship i Black Cats.

Chiudiamo infine con il tanto atteso derby di Manchester fra City e United, terminato con un scialbo 0-0. Un derby in tono completamente minore rispetto al recente passato (solo cinque anni fa in questo periodo Mancini e Ferguson si giocavano di fatto la Premier League all’Etihad), con Guardiola e Mourinho divisi da un solo punto in classifica e in lotta solamente per il quarto posto. Gara non certo spettacolare, dura e spigolosa, dove le difese hanno prevalso sugli attacchi, con un City molto confusionario e sprecone ed uno United più organizzato e chiuso, ma incapace di far male sulle ripartenze.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.