Premier League: Welbeck regala la vittoria ai Gunners, WBA-Arsenal 0-1

West Bromwich- Arsenal apre la 13ma giornata di Premier League.

Esultanza Arsenal (Flickr.com-Ronnie Macdonald)
Esultanza Arsenal (Flickr.com-Ronnie Macdonald)

L’Arsenal arriva da due sconfitte consecutive, perdendo definitivamente il treno che li teneva attaccati alle chance di corsa col Chelsea. Al momento i Gunners sono ottavi e a -15 punti dalla squadra di Mourinho. L’obiettivo rimane comunque la vittoria per cercare un piazzamento Champions. La musica non cambia nemmeno per il WBA, l’ultimo periodo non è stato dei migliori per la squadra di Alan Irvine. I Baggies sono reduci da una vittoria nelle ultime sette partite, e pur essendo al momento 13esimi, la classifica cortissima non lascia grande sicurezza. Al The Hawthorns oggi servirebbe una vittoria.

WBA (4-2-3-1): Foster; Wisdom, Lescott, Dawson, Pocognoli; Gardner, Mulumbu; Brunt, Dorrans, Sessegnon; Berahino.

ARSENAL (4-2-3-1): Martinez; Chambers, Mertesacker, Koscielny, Monreal; Flamini, Ramsey; Welbeck, Alexis, Cazorla; Giroud.

PRIMO TEMPOPrimi minuti piuttosto convincenti da parte del WBA che non vuole chiudersi ma prova a fare partita alla pari con i tecnicamente più forti rivali, Sono davvero gagliardi fin qui i Baggies. Arsenal troppo lento al momento per impensierire una squadra di Birmingham. La partita però non decolla dal di vista delle occasioni da rete. Un quarto d’ora di buonissimo WBA e di Arsenal che non punge nemmeno nelle ripartenze. Prova finalmente ad alzare il suo baricentro la squadra di Wenger, con un buon giro palla e stabile nella metà difensiva del WBA. Problemi alla caviglia per Monreal che deve così lasciare il cambio a Gibbs. Prima sostituzione forzata per l’Arsenal. La gara però finalmente ha preso ritmo per merito di un Arsenal decisamente meno passivo rispetto ai primi 20 minuti. Al 28′ follia del portiere del WBA che prova un improbabile dribbling su Giroud che gli ruba palla e ci prova da posizione defilata: il tiro non trova lo specchio della porta… ma che brivido. Al 31′ prima combinazione degna di nota per l’Arsenal chiusa da un tentativo di sinistro a giro di Cazorla: blocca facilmente però Foster. Al 37′ grande occasione per Ramsey, Mulumbu con un follia di dribbling prova a uscire palla al piede in area, ne viene fuori una palla persa e una conclusione incrociata di Ramsey che sfiora il palo. Insomma, fin qui le uniche due occasioni della partita sono arrivate su due follie individuali del WBA. A parte errori individuali continua a succedere poco in campo. Rispetto all’avvio l’Arsenal è più alto ma non crea reali occasioni da rete.

SECONDO TEMPO: Il secondo tempo ricomincia con gli stessi 22 giocatori del primo tempo. Al 47′ Berahino in fuorigioco era lanciato in rete. Chiamata dell’arbitro però molto dubbia: Koscielny sembrava proprio tenerlo in gioco! Nei primi 5 minuti della ripresa non sembra essere cambiato assolutamente nulla rispetto al noioso primo tempo. Primo cartellino giallo per il WBA con Dorrans che trattiene Gibbs. Al 60′ finalmente la partita si sblocca. Vantaggio Arsenal con Welbeck. Cazorla a sinistra scende fino alla linea di fondo, mette dentro il cross e Welbeck stacca e incorna di testa: il pallone è potente ma Foster forse poteva gestirla diversamente. Cambio per il WBA fuori Mulumbu dentro Anichebe. Esce anche Pocognoli, probabilmente per un problema alla caviglia, dentro Gamboa e Samaras prende il posto di Sessegnon. Cambio anche per Wenger che fa entrare Chamberlain per Giroud. All’80 grande occasione per il WBA che prende la traversa con Berahino. Cartellino giallo per Gamboa che trattiene Welbeck. Al 90′ i padroni di casa di nuovo pericolosi con Gardner. Quattro i minuti di recupero. Nel finale cartellino giallo anche per Chamberlain. Il piccolo assedio finale non basta al WBA. I Gunners nonostante il pomeriggio noioso di Birmingham tornano a far punti dopo le due sconfitte consecutive con Swansea e Manchester United. Per i Baggies una vittoria nelle ultime 8 giornate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy