Serie B, Cesena-Como 3-1: bianconeri al secondo posto

Pronti al turno infrasettimanale di Serie B. Il Cesena ospita il Como nella decima giornata del campionato cadetto. I bianconeri scendono in campo con il classico 4-3-3: tra i pali Gomis. Difesa con Mazzotta, Capelli, Caldara e Perico. Linea mediana con Cascione, Sensi e Kessie. Tridente d’attacco con Garritano, Djuric e Ciano. All. Drago. Rispondono i lombardi con un difensivo 4-4-2: in porta Scuffet. Difesa con Madonna, Borghese, Cassetti e Marconi. Centrocampo composto da Casoli, Bessa, Minotti e Sbaffo. Tandem offensivo con Ebagua e Bentivegna. All. Sabatini.

Cesena Fonte: Thomas Berardi
Cesena Fonte: Thomas Berardi

I padroni di casa partono subito forte cercando in modo più concreto la porta avversaria. Dopo due tentativi poco fortunati arriva il vantaggio al 12′: ripartenza con Mazzotta che dalla sinistra crossa per Djuric: stop e girata di sinistro. 1-0 per i bianconeri, padroni del campo.

Il Como prova a farsi vedere con Bentivegna che, con una finta, si gira e tenta di impensierire Gomis. Il portiere respinge con qualche difficoltà, ma si fa trovare pronto. Poco dopo Bessa va sul fondo e mette in mezzo per Casoli. Il centrocampista, da solo sul secondo palo, manda clamorosamente alto. Occasione sprecata malamente.

Alla mezz’ora, la dura legge del goal punisce i lombardi. Garritano conclude al meglio un’azione insistita di Kessie dalla sinistra: assist per la punta che punisce sul primo palo un incolpevole Scuffet. 2-0 pesante per gli uomini di Sabatini che dovranno reagire per evitare la goleada. Al 38′ Ciano colpisce il palo esterno, non si spegne il furore degli emiliani. Dopo un minuto di recupero, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa, spinto dall’orgoglio, si fa subito pericolo il Como con Ebagua. L’ex Varese, pescato tutto solo in area su punizione, spara col destro ma Gomis devia in angolo. Più preciso Bentivegna che accorcia le distanze al 52′ con un in tap-in dopo la traversa colpita di testa da un compagno. Ora gli ospiti possono credere nel pareggio. Poco dopo contropiede di Bentivegna che serve Bassa tutto solo davanti all’estremo difensore avversario. Il numero 1 bianconero, con un gran riflesso, devia in calcio d’angolo.

Ad un quarto d’ora dalla fine, il Como sfiora nuovamente la rete del pareggio. Ebagua si gira con una grande finta in area di rigore: sinistro rasoterra deviato da Gomis con la punta delle dita in corner. Ad un minuto dalla fine arriva la beffa definitiva: 3-1 per il Cesena. Inserimento centrale di Ciano che vince un contrasto e da solo in area incrocia di sinistro. Dopo 4 minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine del match e il Cesena esulta la seconda posizione condivisa con il Cagliari.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *