Serie A, Chievo-Roma 3-3: spettacolo al Bentegodi! Cronaca e pagelle

Si torna in campo dopo la sosta invernale.

Il Bentegodi - Fonte immagine: Vanbasten 23 da wikipedia
Il Bentegodi – Fonte immagine: Vanbasten 23 da wikipedia

Nel pomeriggio del 6 gennaio, in piena Epifania, il Chievo ospita la Roma di Garcia. I giallorossi schierano una formazione rimaneggiata con un centrocampo inedito. L’allenatore francese opta per un 4-2-3-1: in porta Szczesny. Difesa con Digne, Manolas, Rudiger e Maicon. Linea mediana con Florenzi e Vainqueur. Dietro la punta Sadiq troviamo il tridente composto da Iago Falque, Gervinho e Salah. Risponde Marand con un più coperto 4-4-2: tra i pali Bizzarri. Difesa con Frey, Gamberini, Cesar e Cacciatore. Centrocampo a rombo con Castro e Hetemaj esterni, Radovanovic davanti la difesa e Birsa dietro le punte. Tandem d’attacco con Paloschi e Meggiorini. Arbitra Irrati.

Il Chievo parte con più coraggio e voglia. Dopo appena 5 minuti, Birsa riceve al limite dell’area e tenta una conclusione acrobatica. La palla è debole e centrale e Szczesny non ha problemi. Dopo 2 minuti la Roma risponde e si porta in vantaggio. Digne libera la corsa di Gervinho. L’attaccante supera in dribbling Gamberini e prova la conclusione, scordinata sul secondo palo. Sadiq si fionda sul tiro e lo corregge in rete. 0-1 e secondo gol per l’attaccante del ’97.

I padroni di casa non restano a guardare e reagiscono immediatamente. Castro, liberato da un ottimo spunto di Meggiorini, calcia di potenza in area, scaraventando la sfera sopra la traversa. Occasione per il pari sprecata. Al 20′ Meggiorini, infortunato, lascia il posto ad Inglese. Primo cambio obbligato per Maran.

La gara vive di alti e bassi, ma resta abbastanza bloccata a centrocampo. Alla mezz’ora incursione solitaria di Maicon che trova lo spazio per la conclusione da fuori area. Bizzarri vola e concede il corner. 3 minuti dopo Sadiq parte verso la porta. Gamberini recupera, ma non può intervenire per un risentimento muscolare. L’attaccante davanti a Bizzarri sbaglia clamorosamente colpendo il palo. Raddoppio sfiorato. Maran deve intervenire nuovamente sulla formazione con il secondo cambio obbligato: Gamberini esce e lascia spazio a Dainelli.

Al 36′ Cesar sbaglia il passaggio e regala palla a Florenzi. Il centrocampista della Roma supera l’avversario e vola verso la porta, prende la mira e infila Bizzarri. Il jolly dei giallorossi continua ad essere fondamentale. Proprio sullo scadere il Chievo accorcia le distanze. Inglese, servito al centro dell’area, protegge palla e calcia debolmente. Szczesny non è impeccabile e si fa scivolare il pallone che colpisce il palo. Sul tap-in è lesto come sempre Paloschi. 2-1 e gara completamente riaperta. Dopo due minuti di recupero, Irrati manda tutti negli spogliatoi.

Le formazioni tornano in campo senza aver apportato cambi. La Roma si riporta subito in avanti con Florenzi che tiene palla e prova qualche dribbling al vertice sinitro dell’area avversaria. Il tiro diventa un assist per Salah che davanti a Bizzarri non riesce a trovare lo specchio a causa dell’intervento dell’argentino. Solo corner per gli uomini di Garcia. All’ora di gioco il Chievo trova il pari. Calcio d’angolo che viene sfruttato da Dainelli, che di piede anticipa Manolas. 2-2 e gara completamente riaperta. 

I padroni di casa hanno più gamba, ma gli ospiti provano di più dalla distanza. La mira piano piano si sta aggiustando, anche se il tempo passa inesorabilmente. Per problemi muscolari lascia il campo anche l’egiziano Salah per l’esordio del giovane Di Livio. Poco dopo Iago Falque riporta avanti i giallorossi. Vainqueur trova l’esterno completamente libero al limite dell’area. Il giocatore aggancia e trafigge l’estremo difensore con un diagonale imprendibile. 3-2 e tutto da rifare per il Chievo.

Garcia pensa a proteggersi e a 10 minuti dalla fine del secondo tempo opta per il cambio Sadiq-Gyomber. Un difensore per una punta fa capire le reali intenzioni del tecnico francese. Risponde Maran mettendo la freschezza di Pepe e togliendo Birsa.

All’85’ il Chievo acciuffa nuovamente il pari. Pepe batte da calcio di punizione, colpisce il palo e supera di poco la linea. Szczesny non ci arriva e nonostante l’intervento viene decretata la rete. 3-3 e partita spettacolare. 3 i minuti di recupero. C’è tempo anche per Tumminello al posto di Florenzi. Al triplice fischio i giallorossi buttano 2 punti. Onore all’ottima gara del Chievo che ha recuperato per 3 volte.

Pagelle della Roma (4-2-3-1): Szczesny 5, Digne 6, Manolas 5.5, Rudiger 6, Maicon 5.5, Florenzi 6.5 (dal 90′ Tumminello Sv.), Vainqueur 6, Salah 5.5 (dal 70′ Di Livio Sv.), Iago Falque 6, Gervinho 6.5, Sadiq 6.5 (dalll’80’ Gyomber Sv.). All. Garcia 5.

Pagelle del Chievo (4-4-2): Bizzarri 5.5, Frey 5.5, Gamberini Sv. (dal 36′ Dainelli 6.5), Cesar 5.5, Cacciatore 5.5, Hetemaj 5, Radovanovic 5.5, Castro 6, Birsa 6 (dall’82’ Pepe 6.5), Paloschi 6.5, Meggiorini Sv. (dal 18′ Inglese 6). All. Maran 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *