Inter-Benevento 6-2, le pagelle nerazzurre: Martinez e Candreva i migliori

In un San Siro vuoto l’Inter batte il Benevento per 6-2 e raggiunge i quarti di finale di Coppa Italia, dove affronterà la Lazio.

Lautaro Martinez, protagonista dell'ICC - Fonte: Agencia de Noticias ANDES, Wikipedia
Lautaro Martinez – Fonte: Agencia de Noticias ANDES, Wikipedia

Da sottolineare le doppiette di Martinez e Candreva insieme al gol di Dalbert,  oltre alla solita rete di Icardi.

Padelli 6,5: prende due gol, forse sul primo poteva posizionare meglio la barriera; l’esordio però è buono soprattutto per le parate che offre nel primo tempo quando c’è ancora un risultato da salvare. 

Vrsaljko 6,5: il croato porta a casa una prestazione sufficiente, si sente poco ma in campo è presente, sulla fascia gioca in entrambe le fasi e mette nei muscoli minuti fondamentali dopo i tanti guai fisici. 

Ranocchia 6,5: con l’uscita di Icardi indossa nuovamente la fascia da capitano, il difensore italiano porta a casa una buona prestazione, nelle gerarchie resta indietro ma il suo morale esce rinvigorito, sopratutto perché gioca con calma e testa.

Skriniar 6,5: solita partita per il difensore che non ha moltissimo da fare ma lo fa comunque con tranquillità. 

Dalbert 6,5: partito sotto tono, il brasiliano carbura piano piano e finisce in crescendo, il gol serve sopratutto a caricarlo; partita che fa bene al suo morale. 

Gagliardini 6,5: bene il giocatore italiano che in mezzo al campo riesce a giocare con testa e tranquillità, nasce per lui questa partita potrebbe servire a mostrare la sua condizione e provare a ritagliarsi maggiore spazio. 

Brozovic 6,5: bene il croato che non commette errori e gioca come sa, il centrocampista che serve alla squadra, attento e ispirato che oggi.  (82’ Joao Mario sv)

Candreva 7,5: 90’ minuti per l’esterno italiano che trova una doppietta importante, anche per lui si tratta di partite che accrescono la fiducia e non fanno perdere il ritmo, il suo futuro non si conosce, ma oggi esce dal campo soddisfatto. 

Perisic 6,5: altro giocatore “chiaccherato” il quale però anche oggi non delude, non segna ma fa segnare, gioca con buona intensità tutti i minuti che passa in campo, e questo non è poco.  (68’ B. Valero 6)

Lautaro 7,5: doppietta che dà fiducia al giovane attaccante neroazzurro, oggi schierato dal 1’ con Icardi, in un modulo che funziona; l’argentino ha voglia di fare e di mostrare quanto sa, in partite del genere prende fiducia e si mette in mostra. 

Icardi 7: il capitano dell’Inter sta facendo molto discutere, nelle ultime settimane, più per la questione del rinnovo e per i ritardi che per le sue capacità calcistiche eppure anche oggi riesce in ciò che gli riesce meglio: segnare, costante come sempre. (46’ Politano 6)

Spalletti 6,5: mezzo punto in più perché ha dato fiducia a chi ne aveva bisogno ed è stato ripagato con gol importanti sopratutto negli autori, Dalbert e Candreva su tutti; non bisogna però sottovalutare i due gol presi, la concentrazione dell’Inter deve sempre migliorare.