Europa League, la quinta giornata in sintesi

Giovedì da dimenticare per le squadre italiane impegnate in Europa League. Eccezion fatta per la Roma di Spalletti che all’Olimpico travolge il Viktoria Plzen e strappa la qualificazione ai sedicesimi come prima del girone.

Mohamed Salah fonte: profilo facebook ufficiale asroma
Mohamed Salah fonte: profilo facebook ufficiale asroma

Mattatore della serata è Dzeko che firma una tripletta. Di Perotti, con una fortunosa quanto spettacolare rabona, l’altra rete dei giallorossi. Nell’altro match del girone vittoria dell’Astra a Vienna (1-2). Gli austriaci attualmente terzi tenteranno l’impresa all’ultima giornata. Perde l’Europa e la faccia l’Inter di Pioli che in vantaggio di due gol al riposo sul campo dell’Hapoel Beer Sheva si fa clamorosamente rimontare perdendo 3-2. Nerazzurri aritmeticamente eliminati. Saranno gli inglesi del Southampton e proprio il Beer Sheva a giocarsi il secondo posto valido per la qualificazione. Il primo è infatti matematicamente dello Sparta Praga che supera 1-o i Saints. Saluta anche il Sassuolo che passa in vantaggio a Bilbao dopo 92” ma esce sconfitto 3-2 al termine dei novanta minuti. Già qualificati ai sedicesimi i baschi ed il Genk (1-0 al Rapid Vienna). Male anche la Fiorentina che si fa superare nel finale dal PAOK e tiene così aperto il discorso qualificazione fino all’ultima giornata. La situazione per i viola si fa complessa perché una sconfitta potrebbe costare cara nonostante la squadra di Sousa guidi il girone a quota 10 grazie al passo falso del Qarabag che esce sconfitto 3-0 dal campo dello Slovan Liberec.

Passando agli altri gironi, si riaprono i giochi nel gruppo A grazie alla vittoria dello United sul Feyenoord. Il 4-0 finale porta le firme di Rooney, Mata, Jones e Lingard e porta soprattutto i Red Devils al secondo posto in classifica alle spalle del Fenerbache (2-0 allo Zorya). Ogni discorso è rimandato all’ultima giornata. Giochi praticamente fatti invece nel gruppo B dove l’Apoel è qualificato nonostante la sconfitta sul campo dell’Astana (2-1) e l’Olympiacos (1-1 con lo Young Boys) quasi. Giochi fatti, almeno per quanto riguarda la qualificazione, nel gruppo C con Anderlecht (1-3 sul campo del Qabala) e Saint-Etienne (0-0 in casa con il Mainz) ai sedicesimi. Nel gruppo D lo Zenit, a punteggio pieno grazie alla vittoria per 2-0 sul Maccabi, dorme sonni tranquilli. La sfida è però tra la squadra di Tel Aviv, AZ e Dundalk (ieri contro con gli olandesi vittoriosi 0-1) racchiuse in un solo punto. Nel gruppo G sorride l’Ajax (2-0 al Panathinaikos eliminato) mentre Standard e Celta (1-1 in Spagna) si giocheranno la qualificazione all’ultimo turno. Nel gruppo I la classifica recita Schalke 04 15 punti, Krasnodar 7, Salisburgo 4, Nizza 3. Nel gruppo L infine ancora tutto in bilico con Osmanlispor, Villareal, Zurigo e Steaua in corsa per due posti. Nei match di ieri del girone pari tra Zurigo e Villareal (1-1) e vittoria della Steaua sull’Osmanlispor (2-1).