Lione-Roma 4-2, le pagelle dei giallorossi: si salvano solo in tre

La Roma di Spalletti ha perso il match d’andata degli ottavi di finale di Europa League in casa del Lione di Lacazette e Valbuena. Gli ospiti erano riusciti a ribaltare lo svantaggio iniziale portandosi sull’1-2 con i goal di Salah e Fazio, per poi capitombolare nella ripresa sotto ai colpi dei francesi. Ecco dunque le pagelle dei giallorossi:

Salah - Fonte immagine: Hassen zammeli da Wikipedia
Salah – Fonte immagine: Hassen zammeli da Wikipedia
Alisson 6: Nel primo tempo è raramente chiamato in causa, mentre nel secondo si deve impegnare per cercare di salvare il salvabile. Può ben poco sui goal.

Manolas 5,5: Prova imperfetta: si fa uccellare da Diakhaby in occasione del primo goal e appare troppo leggero in area.

Fazio 6: Ha il pregio di tornare a segnare, ma soffre troppo la velocità degli avversari, in particolare di Fekir.

Jesus 5: Non fornisce mai totali garanzie di sicurezza. Più lento del solito.

Bruno Peres 5: Parte benino, ma si perde alla distanza. Non sembra partita per lui. Spesso arriva tardi sul pallone.

De Rossi 5,5: Si erge presto a perno del centrocampo, ma anche lui si ritrova presto a commettere errori evitabili, come quello che porta al goal di Tolisso. Manca il suo apporto nella fase calda del match (dal 37’st Paredes s.v.).

Strootman 5: In avanti non si vede quasi mai. Morbido sia in fase offensiva sia in fase difensiva.

Emerson 5: Non regge minimamente i ritmi del Lione. Difficile proporlo in campo internazionale.

Salah 6,5: E’ forse l’unico giocatore della Roma a tenere sempre viva la speranza: trova il gol del pari e accende spesso la lampadina nelle ripartenze, per poi spegnerla quasi sempre sul più bello.

Nainggolan 5,5: Non è il solito ninja: a volte fatica persino a recuperare palloni da distanza ravvicinata (dal 40’st Perotti s.v.).

Dzeko 4,5: Spreca praticamente tutti i palloni che gli capitano, vanificando così anche i suggerimenti più pregevoli (dal 48’st El Shaarawy sv.).