Fiorentina-Roma 1-2, pagelle viola: squadra lenta e molti errori, contro il catenaccio

La Fiorentina torna alla sua normalità, perdendo il primato in classifica, sconfitta in casa da una Roma non bella e catenacciara.

fiorentina
(Fiorentina in campo – Foto: Salvatore Suriano)

I viola sono lenti e prevedibili e commettono una marea di errori, più o meno, in tutti i reparti.

Non basta la rete di Babacar.

Il campionato della squadra di Sousa ricomincia mercoledì da Verona.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 6: ha subito 2 gol e non è stato poi impegnato più di tanto

ASTORI 5,5: ha difeso abbastanza bene ma ha commesso errori di copertura in occasione di tutti e 2 i gol giallorossi

GONZALO RODRIGUEZ 6: in difficoltà sulle punte della Roma, ha saputo cavarsela comunque.  (dal 36′ s.t. BABACAR 6: il suo guizzo e gol non basta)

RONCAGLIA 6: roccioso, duro, adatto a queste gare ma più lento degli avversari.

BERNARDESCHI 5,5: il suo ruolo non è questo. Sulle azioni dei gol della Roma manca in copertura e contrasto.  Quando attacca va meglio ma deve migliorare

VECINO 6: regge bene il confronto cn il bel centrocampo giallorosso. Impreciso quando tira.

BADELJ 6: si impegna ma è lento. (dal 16′ s.t. MATI FERNANDEZ 5: lento e scoordinato, non vede l’azione al di là del suo naso)

BORJA VALERO 6,5: fa il centrocampista a tutto sesto e spesso è in difficoltà.

BLASZCZYCOWSKI 5: non è adatto a giocare contro squadre che fanno della velocità e della fascia, il loro punto di forza. Indisponente in certi momenti. (dal 16′ s.t. GIUSEPPE ROSSI 6: fa vedere qualcosa ma resta imbrigliato nel catenaccio degli uomini di Garcia)

ILICIC 6: nel primo tempo è spaesato e crea solo tanto movimento di confusione. Nella ripresa è più concreto

KALINIC 5: sbaglia tutto quello che si può sbagliare, in particolare davanti al portiere per 2 volte, solo, si mangia l’impossibile. Non contano i buoni movimenti.

Allenatore PAULO SOUSA 6: non ha a disposizine giocatori che sarebbero necessari per presidiare le fasce e ripartire. La difesa ha fatto fare a Salah il gol come fa sempre (nemmeno avesse giocato altrove!). La squadra è lenta e a tratti prevedibile. C’è da lavorare.

Arbitro Sig ORSATO 4,5: quando l’arbitro condiziona la partita. Pessimo da tutti i punti di vista. Nel primo tempo non vede e non punisce un clamoroso “fuori area”, con le mani, del portiere giallorosso. Grazia Pjanic dal secondo giallo in più occasioni. Perde tempo con le squadre all’occorrenza. Espelle Salah per protagonismo e quasi fosse una mossa da teatro. C’è di meglio in giro, come direttori di gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *