Inter-Fiorentina 1-4, pagelle viola: una partita (quasi) perfetta

La Fiorentina umilia l’Inter a San Siro. Una partita quasi perfetta nella quale i viola sono stati pratici, cinici e concreti.

Non è stata una gara spettacolare, ma la Fiorentina ha concretizzato al massimo.

Dopo 16 anni la squadra di Firenze è, momentaneamente e a parimerito, prima in classifica.

Fonte: Federico Berni
Fonte: Federico Berni

L’Inter è rimasta in dieci quando già il risultato era sul 3-0 per la viola e quindi non ha neanche questa attenuante.

Kalinic si è dimostrato un bravo centravanti, che la Fiorentina non aveva da diversi anni. Borja Valero a tutto campo.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 5,5: commette un errore da calo di tensione nel primo tempo e, per poco, non regala il gol all’Inter. Sulla rete di Icardi era uscito a vuoto, inspiegabilmente, altro grave errore che non gli vale la sufficienza.

RONCAGLIA 6: gioca la sua partita da interdittore e lotta (anche materialmente) con Palacio. La sua ammonizione quotidiana la prende sempre. Si fa male da solo.  (dal 30′ s.t. GILBERTO 6: entrare a San Siro e non andare in blocco emozionale è già molto. Fa anche qualcosa di buono)

GONZALO RODRIGUEZ 7: Icardi non passa praticamente mai. E’ il padrone della difesa viola e non sbaglia

ASTORI 6,5: gioca con sicurezza e con buona visione in fase di rilancio. E’ in discreta condizione.

ALONSO 6,5: autore del passaggio in mezzo che porta al terzo gol. Contiene più di quanto affonda ma non sbaglia quasi niente.

BLASZCZYCOWSKI 5: l’unica nota veramente negativa della serata viola. Copre e lo fa con affanno, non spinge mai e non crossa in maniera decente. E’ spesso in ritardo rispetto all’avversario. (dal 24′ s.t. TOMOVIC 6: entra come se fosse dall’inizio. Gioca discretamente e fa anche un bel “stop e tiro” che impegna molto Handanovic)

VECINO 7: una gara da incorniciare. Dalla sua zona non si passa con facilità e si riparte bene verso la porta avversaria.

BADELJ 6,5: sembrava Pizarro…questa partita è stata molto positiva per lui, ha governato il centrocampo sostenendo bene Borja Valero.  (dal 37′ s.t. MATI FERNANDEZ s.v.)

BORJA VALERO 7,5: è l’uomo ovunque. I calciatori dell’Inter lo hanno dovuto picchiare sodo per tutta la partita e, nonostante questo, li ha portati a spasso e ha gestito le azioni con una grande classe e una grossa grinta.

ILICIC 7: calcia un rigore “a freddo” e non sbaglia, nonostante i fischi e la pressione di San Siro. Sa gestire la palla e riesce spesso ad aprire la difesa nerazzurra.

KALINIC 8: il centravanti che mancava da anni alla Fiorentina, quello vero. Realizza tre gol da attaccante puro e di esperienza. Nel primo tempo ha letteralmente rotto la difesa nerazzurra e ha creato gli spazi giusti per le conclusioni.

Allenatore PAULO SOUSA 7,5: questa squadra non ha un gioco brillante o spettacolare, nelle ultime gare è stata discretamente imbarazzante: ma vince. Ottiene il primato in classifica (momentaneo) grazie al lavoro e alla generosa concentrazione che chiede anche ai suoi giocatori. Bene così. Se son rose…

Arbitro Sig. DAMATO 7: non ha sbagliato praticamente nulla. Un rigore “a frigore” contro l’Inter, dopo pochi minuti di gioco, lo concede un arbitro con il carattere giusto. Ottima direzione di gara.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *