Milan-Fiorentina 2-0, pagelle viola: è finita l’illusione, è cominciata la salita vera

La Fiorentina viene sconfitta per la seconda volta consecutiva in una gara che poteva essere decisiva per il proseguo di un campionato, nato nel migliore dei modi.

L’incertezza del momento di mercato, la rosa risicata, gli infortuni che sono sempre dietro l’angolo e la condizione fisica, attualmente pessima, sono le cause della débâcle viola.

Paulo Sousa (Fonte: Federico Berni)
Paulo Sousa (Fonte: Federico Berni)

Tomovic è il capofila dei mediocri (da anni comunque) ma gli fanno buona compagnia calciatori, come Roncaglia (adatti ad obiettivi minori), Ilicic e Bernardeschi (supervalutato e leggermente montato di testa).

Paulo Sousa torna con i piedi per terra e ora serve la forza di reazione per mantenere la posizione di classifica che, comunque, è ancora ottima.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 5: sul gol di Bacca non può nulla ma sul secondo gol sbaglia il tempo di uscita e lo fa in modo incerto.

RONCAGLIA 5: si fa superare sempre e chiude con difficoltà. Impotente nell’azione del gol di Boateng.

TOMOVIC 4: il peggior calciatore che la Fiorentina annovera ormai da diversi anni. Il suo errore in inizio partita costa ai viola l’intera posta. La mediocrità nella fase di contenimento si appaia, in questo calciatore, alla scarsa visione del gioco e alla lentezza nella corsa.

ASTORI 4,5: sbaglia praticamente tutto, compreso un gol a porta vuota. Auspichiamo sia solo una serata, o un piccolo periodo, negativo.

ALONSO 6: è l’unico che cerca di fare qualcosa di concreto e che porta pericolo nella retroguardia rossonera. Azzoppato da Bertolacci (neanche ammonito) esce prima del tempo.  (dal 31′ s.t. PASQUAL 6: fa quello che può, entrando “a freddo”, e inventa anche qualche cross interessante)

BERNARDESCHI 4,5: quando salta l’uomo cerca il tiro mentre la squadra gli si apre davanti e crea spazi. Quando deve difendere non è lucido e commette piccoli errori che portano palla al Milan. Non è la sua posizione, la fascia destra, si sa, ma così dimostra di essere un calciatore comune.

VECINO 6: a parte l’ammonizione che gli costa la squalifica per la prossima partita, gioca una buona gara. Si sente l’assenza di Badelj.

MARIO SUAREZ 5: non fa granchè. Le geometrie della squadra sono per lui sconosciute. (dal 21′ s.t. ROSSI 5,5: gira per la trequarti rossonera ma trova solo due o tre tocchi giusti)

BORJA VALERO 5,5: fa il lavoro del mediano e del rifinitore e non va bene. La sua condizione nelle ultime due partite è calata.

ILICIC 5: inesistente, impalpabile.  (dal 37′ s.t. BABACAR s.v.)

KALINIC 5: mai pericoloso perché lento e fuori forma. Dopo una grande partenza sta attraversando un periodo da paura. Speriamo passi presto.

Allenatore PAULO SOUSA 6,5: non sbaglia nulla, con le risorse che ha fa anche troppo. La sua bella favola sembra essere arrivata alla realtà e ora servono davvero: carattere, forza d’animo e, soprattutto, calciatori in più.

Arbitro Sig. DOVERI 6,5: non sbaglia quasi niente, tranne “graziare” Bertolacci dall’ammonizione in occasione del fallo su Alonso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *