Sampdoria-Fiorentina 0-2: i viola di Paulo Sousa volano con Ilicic e Kalinic

Serviva una grande risposta ed è arrivata: Roma, Inter e Napoli avevano lanciato il segnale alla Fiorentina di Paulo Sousa che con una prestazione di altissimo spessore strappa tre punti a Marassi ad una Sampdoria mai in partita.

Nikola Kalinic - Fonte: ACF Fiorentina (Flickr)
Nikola Kalinic – Fonte: ACF Fiorentina (Flickr)

Bella, elegante, concreta: la Fiorentina domina il gioco sin dai primi minuti grazie ad un palleggio veloce ed una copertura totale del campo che mandano in tilt gli schemi difensivi blucerchiati. Dopo 10’ di buon pressing arriva il primo affondo con Bernardeschi che punta Zukanovic  e nel rimpallo la palla schizza palesemente sulla mano del difensore ex Chievo in area di rigore; l’arbitro Russo assegna il tiro dagli undici metri che Ilicic prontamente realizza nonostante Viviano avesse individuato l’angolo scelto dallo sloveno.

Il vantaggio non fa cambiare minimamente l’atteggiamento della squadra di Paulo Sousa che continua a pressare alto e a giocare in profondità: la chance più clamorosa capita sui piedi di Kalinic che però a tu per tu con Viviano calcia clamorosamente fuori.

La Samp tenta di forzare nel finale del primo tempo ma una manovra confusionaria e priva di una reale idea di gioco porta solamente ad una conclusione dalla distanza di Pedro Ferreira che diventa pericolosa solo grazie ad una deviazione.

Nella ripresa arriva un altro grande avvio della Fiorentina che gioca un calcio incantevole e sfiora il raddoppio con le conclusioni dalla distanza di Bernardeschi e Vecino, prontamente deviate in angolo da Viviano, il migliore dei suoi. La difesa della Samp però non regge più di un quarto d’ora e all’ennesima trama sull’asse Ilicic-Kalinic arriva il raddoppio: il croato manda sul fondo lo sloveno che gli riserve davanti alla porta un pallone solamente da appoggiare in gol. 2-0.

Il raddoppio atterra gli uomini di Zenga che non trovano alcuna reazione e calciano in porta solamente quando Roncaglia regala inspiegabilmente un pallone ad Eder che però, nella sua giornata no, spara addosso a Tatarusanu.

Nel finale è una passerella viola e nonostante ci stessero gli spiragli per aumentare il vantaggio la partita si conclude sul punteggio di 2-0. Vittoria importante su un campo difficile quella della Fiorentina che adesso resta in vetta alla classifica e con questa prova di forza vuole fare la voce grossa con le altre rivali.

Male invece la Sampdoria che può giusto recriminare per una mancata espulsione di Vecino a metà primo tempo ma che dal punto di vista del gioco ha dimostrato di essere ancora enormemente indietro rispetto alle big di questo campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *