Torino-Fiorentina 1-2, pagelle viola: 3 punti con il VAR

Contro un Torino in difficoltà, la Fiorentina mette in campo tutto quello che può dare, e porta a casa tre punti importanti, grazie all’intuizione del VAR.

Torino conosce questo dolore, Astori nel cuore” è lo striscione, che è stato esposto al Santuario di Superga e dai tifosi del Torino, in ricordo del calciatore scomparso quindici giorni fa, e con il quale è cominciata questa giornata all’ “Olimpico” di Torino.

Fonte: Federico Berni

Dal punto di vista tecnico e tattico si è vista la solita Fiorentina, diversa da quella di un mese fa per una maggiore solidità difensiva, e un allenatore che non cambia una virgola dalla propria convinzione commettendo gli stessi errori madornali (nei cambi e negli schemi) e “non vedendo” tutti i giocatori che ha a disposizione.

PAGELLE FIORENTINA

SPORTIELLO 6,5: non ha sbagliato nulla, interventi, uscite e posizionamenti.

MILENKOVIC 6: è mancato un po’ nell’autostima ma non ha demeritato. Qualche buon intervento in anticipo e in corsa sull’avversario, e anche qualche ingenuità.

PEZZELLA 7: una vera diga. Non ha sbagliato nulla ed è stato impeccabile in ogni intervento. Il migliore in campo.

VITOR HUGO 6,5: non è passato nessuno dalle sue parti. Ha avuto qualche incertezza soltanto quando il Toro ha attaccato dal centro.

BIRAGHI 5,5: nonostante l’impegno al 200%, non riesce a dare più di tanto. E’ colpevole di non seguire Belotti sull’azione del gol del Torino. Non ha mai effettuato un cross degno di questo termine. Prende un’ammonizione che lo terrà fuori per squalifica la prossima volta, evitabile.

CHIESA 6: gioca per un tempo e mezzo nel suo ruolo classico e fa molto movimento, portando diverse incursioni pericolose all’interno della trequarti granata. Per gli ultimi 10 minuti gioca anche da prima punta e non fa molto. Tuttavia un calciatore come lui impegna sempre molto la difesa avversaria.

BENASSI 5,5: ha corso molto e si è prodigato alla costruzione del gioco e anche per la finalizzazione. Manca tuttavia in molte cose, prima fra tutte la lucidità e l’intuizione giusta. Avrà riposo fino a dopo Pasqua perchè ammonito e diffidato.

BADELJ 6,5: ha amministrato il centrocampo viola, dimostrando di essere elemento fondamentale per la squadra. Ha cercato anche di calciare in porta, rischiando il gol personale.

VERETOUT 6: molto determinato e ottimo nei contrasti. Sbaglia il rigore calciando sul portiere ma poi si fa perdonare con il recupero della palla ad Aquah e andando a segnare una rete importante.

SAPONARA 6: si è mosso meglio e con più sicurezza. Ha fatto diversi passaggi interessanti, alcuni anche importanti per un eventuale finalizzazione. Non è stato molto fortunato, ma c’è  (dal 32′ s.t. THÉREAU 6: ha sbagliato praticamente tutto ma non il calcio di rigore decisivo che gli vale la sufficienza)

SIMEONE 5: inesistente. Fa male perchè da solo non sa fare reparto. Il rigore concesso e poi rimosso dal VAR avrebbe dovuto essere punito con l’ammonizione ma il fatto che abbia alzato il braccio dopo essersi rialzato da terra, lo ha graziato. Non conta nulla che corra molto  (dal 20′ s.t. FALCINELLI 5: non cambia nulla rispetto al Cholito. Fa molto movimento ma non è un attaccante di forza e piazzamento, è più una seconda punta, come in effetti Pioli lo ha impiegato nei momenti in cui Chiesa ha giocato centravanti)

Allenatore PIOLI 6: tenere il gruppo motivato e grintoso, nel nome di Davide Astori e dopo i giorni della tragedia, non era un compito facile. Resta tuttavia molto ottuso sulle proprie convinzioni: non cambia modulo pur vedendo che l’attacco è sterile, non vede nessun giovane e non li mette nella mischia, sprecandone le potenzialità, non dà alla squadra schemi adeguati.

ARBITRO Sig. GAVILLUCCI  6,5: difficle gestione della partita di oggi. Assegna il rigore alla Fiorentina, senza vedere che Moretti non tocca Simeone. Consulta il VAR per gli altri due penalty assegnati ai viola e non sbaglia. Anche con i cartellini è abbastanza morigerato.

#DA13