Udinese-Fiorentina 2-1, pagelle viola: errori a centrocampo e difesa leggera, una squadra misera

Al rinnovato “Friuli” la Fiorentina sbanda di nuovo.

Gioca solo negli ultimi 15 minuti da squadra di livello, per il resto mostra limiti strutturali e soggettivi. I singoli, specie quelli più stimati, deludono nel gioco e nell’approccio alla partita.

fiorentina
(Fiorentina in campo – Foto: Salvatore Suriano)

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 5,5: sul primo gol dell’Udinese si tuffa in ritardo ma non avrebbe potuto fare più di tanto. Sul raddoppio dei bianconeri non può fare nulla. Pali e traverse lo salvano da un passivo pesante

RONCAGLIA 6: dà il massimo. Non sbaglia quasi nulla

GONZALO RODRIGUEZ 5:  in netta difficoltà, forse per stanchezza, lascia troppi spazi agli avversari. Fa a sportellate con Zapata.

TOMOVIC 6: fa un primo tempo in cui gioca come playmaker e dal suo lancio scaturisce il gol di Zarate. Nel secondo tempo commette una unica sbavatura, la quale porta però, al gol, l’Udinese.

ALONSO 5,5: corre e lotta. La sua è quasi una sfida a di lotta libera con Widmer. Come sostanza non ne dà molta, tuttavia

BERNARDESCHI 4: sbaglia tutto. A cominciare dal perdere la palla, nella trequarti bianconera, e sbilanciare la squadra che va a subire il gol del 2-1. Forse sogna a occhi aperti, di essere a Barcellona o a Chelsea o chissà dove. E le sue illusioni personali portano la Fiorentina in basso.  (dal 15′ s.t. KALINIC 5,5: si batte cerca di creare spazi ma nell’unica occasione che gli si presenta in area, non riesce a fare nulla)

VECINO 5,5: solito gioco e rompere l’azione avversaria ma non riesce mai a ripartire. Non ha mai tirato in porta stasera. Peccato per l’infortunio.  (dal 15′ s.t. BORJA VALERO 6,5: entra e crea il gioco. Porta palla e parte da dietro fino a salire al limite dell’area. I suoi sforzi però svaniscono nel nulla del gioco dei compagni)

BADELJ 6: ha fatto da diga e ha anche aperto il gioco, qualche volta anche in modo interessante.

BLASZCZYKOWSKI 4: non sa nemmeno stoppare un pallone e controllarlo. Non sa saltare l’uomo. Non sa difendere muovendosi anche senza palla. Non è adatto a certi palcoscenici, la vergogna è farlo giocare.

TELLO 5: non riesce a creare nulla. Riceve pochi palloni sfruttabili sulla fascia ma, quando dovrebbe, non riesce a saltare l’avversario e, qualche volta, non aggradisce l’azione mostrando un impegno non proprio consono alle aspettative.  (dal 27′ s.t. ILICIC 6: in uno scampolo di partita porta scompiglio e costruisce di più di quanto fatto dai compagni)

ZARATE 6,5: questa sera non è stato egoista ma ha giocato a tutto campo per la squadra, rientrando e ripartendo, come di dovere. Segna un gol con la caparbietà che occorrerebbe a tutti i suoi compagni.

Allenatore PAULO SOUSA 5,5: l’impegno e la determinazione ci sono tutte ma lasciare in campo un giocatore come Blaczszykowski che, ad oggi, non è valido neanche per giocare in 3a categoria, è un errore imperdonabile. Ci sono anche altri calciatori viola che andrebbero “resettati” e dovrebbe farlo lui stesso. La Fiorentina è una squadra che non ha più una motivazione di gioco e che ha gettato alle ortiche una stagione d’oro. L’allenatore e il suo staff non sono assolutamente esenti da colpe.

Arbitro Sig. MASSA 5: incerto e decisivo su errori di valutazione, da entrambe le parti, che avrebbero cambiato la partita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *