Inter-Juventus 2-1, apre Lichtsteiner, poi un super Icardi e Perisic fanno il colpaccio

Un minuto di silenzio per la scomparsa di Carlo Azeglio Ciampi, poi solo calcio.

Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)
Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)

Spettacolo a San Siro, Inter-Juventus è finita 2-1 contro tutti i pronostici. Apre Lichsteiner, poi ci pensa un super Icardi (che forma!) e il neo entrato Perisic a spaccare la partita e a portare i tre punti a casa. Da rivedere la prova della Juventus, centrocampo in difficoltà con il ricordo che finisce subito sul mancato acquisto del dopo-Pogba. Ecco di seguito la cronaca del match e le pagelle dell’Inter nel tabellino. 

PRIMO TEMPO – Partita vivace fin da subito, con tanto dinamismo in mezzo al campo. Il primo tiro in porta è dell’Inter con Medel, ma la sfera finisce alta sopra la traversa. Gli uomini di De Boer iniziano bene e in 15 minuti fanno intravedere un buon gioco, con una Juve lenta e in difficoltà a centrocampo, nonostante la linea difensiva sempre attenta. Al 23′ Eder arriva alla conclusione dopo un’accelerata, palla che finisce di poco a lato. Da registrare l’infortunio di Benatia al 25: al suo posto entra Barzagli che è stato in ballottaggio con l’ex Bayern Monaco fino all’ultimo. I bianconeri si affacciano in area di rigore con una bella apertura per Dybala per Alex Sandro che pesca Khedira, ma da due passi colpisce di testa in modo debole. Sul rovesciamento buona occasione per Icardi che dalla sinistra fa partire un tiro a giro che per poco non impensierisce Buffon. Altra opportunità per i bianconeri. Con intelligenza e qualità Dybala passa a Pjanic che da fuori area fa partire una conclusione che, come per Icardi prima, sfiora il palo. Gli uomini di Allegri hanno cercato di aumentare il baricentro e trovare la continuità, ma il primo tempo finisce 0-0.

SECONDO TEMPO – Un’ingenuità di Santon al limite dell’area di rigore permette a Dybala di arrivare al tiro, deviato in angolo. Dopo pochi secondi è turno dell’Inter con una buona discesa che porta Eder all’assist preciso per Icardi, ma Buffon anticipa tutti e blocca la sfera. Al 51′ un tiro-cross tranquillo di Candreva trova impreparato Buffon che perde il pallone, ma poi recupera. L’Inter si rende ancora pericolosa con Icardi e Eder, ma la conclusione dell’esterno trova la deviazione di Chiellini con Buffon battuto. Azione grintosa di Icardi che vince il duello con Bonucci e con forza tenta un esterno da posizione difficilissima. Nella stessa occasione, batti e ribatti in area di rigore, ma nulla di fatto. Si infiamma la partita a San Siro. Al 63′ un Icardi in grande forma pesca Candreva che dalla destra fa tremare lo stadio: sfiorato il palo con una grande conclusione. Al 66′ cambia il match: Santon si distrae e perde Alex Sandro che pesca Lichtsteiner che anticipa tutti e batte Handanovic. Nemmeno il tempo di gioire che l’Inter trova il pareggio al 68′. Icardi raccoglie e insacca perfettamente il tiro dalla bandierina di Banega. Match acceso e pieno di emozioni in questo momento. Al 74′ altro capovolgimento: grave errore di Asamoah, Icardi ne approfitta e pesca con una magia il neo entrato Perisic che di testa batte Buffon. All’ 80′ altro cross di Alex Sandro, Higuain da vero centravanti sfiora il pareggio. All’83’ la punizione di Pjanic non scende per poco, ma partita aperta e ricca di colpi di scena. Nonostante le grandi emozioni, la partita finisce 2-1 per l’Inter.

TABELLINO:

Juventus (3-5-2): Buffon, Benatia (dal 25′ Barzagli),  Bonucci, Chiellini (dall’ 80′ Pjaca),  Lichtsteiner,  Khedira, Asamoah,  Pjanic,  Alex Sandro;  Mandzukic (dal 73′ Higuain), Dybala. All. Allegri

Inter (4-2-3-1):  Handanovic 6, D’Ambrosio 5,  Miranda 6,5 , Murillo 6,  Santon 5 (dal ’78 Niang 6), Joao Mario 5.5,  Medel 6.5 (dal 74′ Felipe Melo 6),  Candreva 6, Banega 6.5,  Eder 6 (dal 69′ Perisic 7.5), Icardi 8. All. De Boer

Marcatori: Al 66′ Lichtsteiner, al 68′ Icardi, al 74′ Perisic

Ammoniti: Medel al 46′ (I); Lichtsteiner al 19′, Barzagli al 28′, Asamoah al 46′ pt (J)

Espulsi: Banega (doppia ammonizione all’ 84′ e 89′)