Serie A, Empoli-Inter 0-1: le pagelle degli azzurri

Ecco le pagelle dell’Empoli nel 18° turno di serie A:

Fonte: empolicalcio.net (Empolifc.com)
Fonte: empolicalcio.net (Empolifc.com)

Skorupski 6: subisce un solo tiro pericoloso che entra, per tutta la partita resta spettatore non pagante. Non rischia mai nulla di serio. Preciso nelle uscite e sicuro negli interventi.

Mario Rui 6.5: spinge in avanti dando una grande mano al reparto offensivo, facendosi trovare sempre pronto sulla fascia. In difesa rimane attento e chiude ogni spiraglio. Prodigioso il suo intervento ad inizio secondo tempo che nega il raddoppio ai nerazzurri.

Barba 5.5: partita sufficiente senza ombra di dubbio. Bravo nel gioco aereo e attento per tutta la gara. L’unico neo è la disattenzione su Icardi. Il difensore si dimentica dell’attaccante che lo anticipa siglando la rete della vittoria.

Costa 6: non sente la mancanza di Tonelli e si trova alla perfezione con Barba. Sempre attento non lascia spazio alle offensive dell’Inter. Lo soffrono sia Icardi che Ljajic meno brillante rispetto alle ultime uscite. Sicuro, dirige il reparto con autorità.

Laurini 6: come il compagno di reparto si propone spesso in avanti dando una mano a Maccarone e Pucciarelli. Nella ripresa cala vistosamente concentrandosi solo sul reparto difensivo. Soffre un po’ Nagatomo e Perisic, ma alla fine strappa un’ottima sufficiente.

Zielinski 6.5: si fa trovare sempre libero e diventa la spina nel fianco del centrocampo ospite. Recupera tantissimi palloni e prova a spingere i suoi fino alla fine alla ricerca del pari. I suoi piedi dettano tempi e regalano giocate.

Paredes 6: bene nel primo tempo dove riesce a regalare ottime verticalizzazioni. Nella ripresa cala soprattutto in personalità, sparendo dai radar e continuando a cercare una posizione che gli sarà sconosciuta fino alla fine.

Buchel 5.5: ottimi gli antici nel primo tempo, i centrocampisti nerazzurri lo soffrono particolarmente. Nella ripresa ha la possibilità di concludere più volte a rete, ma il piede non è nelle giornate migliori. Scambia la partita di calcio per una di rugby. (dal 64′ Croce 6: da vivacità alla manovra e le forze fresche si vedono e si sentono. Corre in recupero e per dare quell’uomo in più in avanti per mettere in difficoltà la difesa avversaria).

Saponara 6.5: imprendibile per tutto il primo tempo prova a dialogare al meglio con i compagni di reparto. Tanti i passaggi giusti poco sfruttati dagli attaccanti. Miranda e Murillo lo soffrono particolarmente, ma sono fortunati della poca precisione delle punte azzurre.

Pucciarelli 6: si divora troppi gol anche se è il più attivo degli attaccanti, soprattutto dopo l’uscita di Maccarone. Si divora un’ottima opportunità, ma il fallo di Murillo in area è netto nonostante non sia stato sanzionato dal direttore di gara.

Maccarone 6: gara di intensità e di qualità come ci si aspetta da lui. Osservato speciale per la difesa dell’Inter. Il primo vero tiro dell’Empoli parte dai suoi piedi. Conclude, ci prova e regala assist. Vero trascinatore del reparto offensivo. Sufficienza perchè gli manca il gol. (dal 64′ Livaja 5: entra per dare freschezza al reparto, ma scompare sprecando palloni che potevano essere gestiti diversamente e con più lucidità).

Giampaolo 6.5: l’allenatore può essere veramente contento della prestazione dei suoi. L’Empoli non sfigura contro la capolista e viene punito dall’unico tiro nello specchio della porta. Peccato per i toscani che si bloccano dopo 4 vittorie consecutive. Bene Saponara e i due terzini. Maccarone e Pucciarelli sfiorano spesso la rete. Un rigore negato avrebbe cambiato le sorti della gara.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *