Serie A, Inter-Roma 1-0: nerazzurri primi con una conclusione

Posticipo del sabato per la’undicesima giornata di campionato. La Roma, ospite a San Siro, scende in campo con il classico 4-3-3: tra i pali Szczesny. Difesa con Maicon, Manolas, Rudiger e Digne. Centrocampo con Florenzi, Nainggolan e Pjanic. Tridente con Dzeko, Gervinho e Salah. All. Garcia. Risponde l’Inter con un 4-3-3 a specchio: Handanovic in porta. Difesa con D’Ambrosio, Murillo, Miranda e Nagatomo. Centrocampo con Guarin, Brozovic e Medel. Tridente offensivo con Perisic, Ljajic e Jovetic. All. Mancini. Arbitra Rocchi.

Stadio Meazza
Stadio Meazza

Al via le formazioni sono abbastanza abbottonate, la Roma cerca di fare la partita, ma l’Inter è ben schierata e concede veramente poco. Al quarto d’ora i giallorossi iniziano a redenrsi realmente periclosi. Bel cross di Digne dalla sinistra e incornata di Dzeko che chiama Handanovic ad un grande intervento. Sul cambio di gioco rispondono subito i nerazzurri. Ljajic pesca Brozovic al centro dell’area che tenta il tiro che viene deviato prima da Rudiger, in chiusura, e poi da Szczesny che stava andando già a terra. Partita divertente.

Al 22’ veloce azione sulla destra di Salah che mette dietro per l’accorrente Maicon. Il terzino prova il destro ma Handanovic si supera nuovamente. Sul tap-in, Dzeko viene murato da un salvataggio in extremis D’Ambrosio. Intervento che vale un goal. Qualche minuto dopo Pjanic pesca perfettamente Salah che si incunea in area. Da posizione defilata, spara fuori.

Al primo tiro l’Inter passa in vantaggio alla mezz’ora. Medel recupera e dai 25 metri fa partire un rasoterra che si infila all’angolino basso. Giallorossi puniti alla prima conclusione. Gli ospiti provano ad riorganizzarsi, ma solo nel finale del primo tempo trovano un po’ più di concretezza, la rete sembra aver tagliato le gambe agli uomini di Garcia. Ad un minuto dalla fine tenta Guarin con una rasoiata ad incrociare dal limite dell’area. La sfera esce di mezzo metro buono alla destra di Szczesny. Dopo un minuto di recupero arriva il duplice fischio di Rizzoli.

Le squadre tornano in campo senza nessuna variazione. Medel non riesce a proseguire per dei problemi alla schiena e lascia il posto Kondogbia. Subito Roma in avanti. Pjanic da calcio d’angolo trova lo stacco di Dzeko che schiaccia. Handanovic respinge nuovamente allungandosi. I padroni di casa aspettano e provano a ripartire ma le idee sono molto poche. Al quarto d’ora impressionante occasione sbagliata dalla Roma. Florenzi prova dalla distanza, Handanovic respinge malamente. Sulla ribattuta Salah calcia addosso al portiere ancora a terra. La palla finisce contro Murillo che rischia l’autorete, ma l’estremo difensore sloveno con un colpo di reni sventa ancora la minaccia.

Al 70’ Pjanic pennella un ottimo calcio d’angolo per Rudiger che stacca e sfiora di un nulla il palo. Un minuto dopo il bosniaco colpisce di mano e prende il secondo giallo. Rosso e Roma in 10. Con l’uomo in più si vede nuovamente l’Inter. Palacio scatta sulla fascia sinistra e mette un cross sul secondo palo. Sponda di testa di Perisic per Brozovic che in acrobazia impegna Szczesny. Solo calcio d’angolo per gli uomini di Mancini.

Assedio finale dei giallorossi che non porta molti frutti. Al triplice fischio l’Inter esulta per il primato guadagnato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *