Udinese-Inter, 0-4: doppietta di Icardi e tanti errori difensivi per i bianconeri, i nerazzurri ora tentano la fuga

Questa sera, allo stadio “Friuli”, l’Inter di Mancini si è imposta con una goleada sull’Udinese, nell’anticipo serale valido per la 16° giornata di serie A.

Guarin, Icardi e Murillo (Fonte: Inter.it)
Guarin, Icardi e Murillo (Fonte: Inter.it)

I nerazzurri sono andati in gol quattro volte e hanno ritrovato Icardi, che ha messo a segno una doppietta. L’Inter ha quindi consolidato il primo posto con 4 di punti di vantaggio sulla Fiorentina, che domani dovrà vedersela con la Juve, e con 5 punti sul Napoli, che affronterà invece la Roma, un’altra pretendente allo scudetto.

All’avvio del primo tempo sono i padroni di casa a spingere maggiormente, ma i nerazzurri fanno buona guardia e non lasciano spazi scoperti. I padroni di casa ci provano, ma le loro azioni pericolose non spaventano Handanovic che stasera è stato autore di una grande partita. Il match appare equilibrato fino al 23′, quando arriva la rete di Icardi che spegne anche tutte le polemiche e zittisce chi aveva erroneamente creduto che fosse in crisi. L’argentino batte di destro, a pochi metri dalla porta e agguanta il  vantaggio. Complice del gol anche Bruno Fernandes, reo di aver praticamente fornito un assist a Maurito. I bianconeri non si arrendono e la coppia d’attacco Thereau-Di Natale si fa vedere spesso nei pressi di Handanovic, ma lo sloveno para l’imparabile e protegge bene la porta. Con un altro errore, questa volta di Domizzi, l’Udinese porge su un piatto d’argento il gol agli ospiti. Jovetic entra nell’area avversaria e spiazza Karnezis, segnando la seconda rete.

Il secondo tempo è altrettanto movimentato, i ritmi sono alti e al 49′ viene annullato un gol all’Udinese, per la posizione in netto fuorigioco di Thereau. L’Inter sembra essere più presente sul terreno di gioco, attacca con aggressività ma non si sbilancia, gestendo sempre in modo ordinato. Jovetic lascia spazio in campo a Brozovic, il croato rafforza il centrocampo ma è pericoloso anche avanti. I nerazzurri chiudono la partita con la terza rete, firmata da Icardi che mette in tasca una doppietta, sempre grazie ad un pasticcio difensivo da parte dei padroni di casa. La ciliegina sulla torta è la splendida conclusione di Brozovic che, servito da Guarin dalla sinsitra, calcia a giro e la mette dentro, sul secondo palo. Il match si chiude con una mesta replica di Aguirre ma il portiere dell’Inter vuole concludere in bellezza e riesce a lasciare inviolata la sua rete. La goleada dell’Inter contribuisce a mettere di buonumore la squadra di Milano che, con la mentalità vincente trasmessa da Mancini, resta capolista e lancia un chiaro segnale alle rivali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *