Juventus, parla Allegri: “Pogba ha chiesto la 10. Infortuni? Dispiace per gli indisponibili”

Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, ha parlato in conferenza stampa a due gironi dalla Supercoppa italiana che vedrà i suoi impegnati contro la Lazio di Pioli.

allegri
Fonte: byse91 – wikipedia.org

Allegri, per prima cosa, si è espresso in merito alla novità di questi giorni che vedrà Paul Pogba indossare la maglia numero dieci: “Il 10 a Pogba? L’ha chiesta lui, avrà maggiori responsabilità perché indossare quella maglia non è semplice; l’hanno indossata i più grandi campioni della storia juventina. Credo che il suo ruolo sia quello di mezzala. Magari tra qualche anno finirà per giocare davanti alla difesa”.

Allegri si concentra poi su altri giocatori, in modo particolare sul reparto offensivo: Abbiamo un parco attaccanti importante. Llorente nei momenti decisivi è stato prezioso. Dybala ha grandi qualità, Mandzukic caratura internazionale. Anche Coman può far bene. La società ha fatto bene prendendo giocatori giovani e bravi”.

Non vuole invece parlare di mercato: “Non ha senso parlare adesso di calciomercato. Bisogna restare concentrati solo sulla partita di sabato perché è il primo vero obiettivo della stagione. Ci siamo preparati bene e vogliamo alzare il primo trofeo. Dobbiamo pensare che c’è la possibilità di giocare anche 120 minuti. Questo non ci spaventa, siamo in buine condizioni fisiche. Chi è andato via? I giocatori come gli allenatori passano. È stata una loro scelta”.

In vista della partita, Allegri deve però fare i conti con gli infortuni: “Abbiamo iniziato a lavorare solo da venti giorni e adesso siamo in un momento delicato. I ragazzi non sono macchine: dovevamo iniziare per forza di cose il 20 perché fino al 16 c’erano le Nazionali. Mi dispiace che Chiellini, Morata e Khedira non siano disponibili per la finale. Restiamo sereni e aspettiamo il loro recupero. Barzagli? Oggi lavorerà con la squadra. Per il modulo deciderò, l’importante sarà giocare una buona gara e cercare di vincere”.

Infine, una battuta sulla prossima stagione: “Sarà un anno difficile sotto tutti i punti di vista. In quattro anni si è vinto tanto; ora serve ripartire con equilibrio e pazienza. Sarà un campionato molto equilibrato”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy