Sampdoria-Juventus 1-2, le pagelle dei bianconeri: Pogba-Khedira goal

La Juventus trova la nona vittoria consecutiva battendo per 2-1 la Sampdoria al Ferraris, gli uomini di Massimiliano Allegri sono andati in goal con Paul Pogba e Sami Khedira.

Pogba Juventus
Paul Pogba.
credit foto ac Siena

Ecco le pagelle dei bianconeri:

Buffon 6: non viene mai chiamato in causa dagli avversari e sul goal di Cassano non ha responsabilità.

Chiellini 6,5: in assoluto il migliore della retroguardia della Juventus, si spinge qualche volta in avanti e regala due lanci al bacio ai propri compagni.

Bonucci 6: si limita al minimo indispensabile ma comunque non compie leggerezze degne di nota.

Rugani 6: alla prima da titolare in campionato con la maglia bianconera non delude le aspettative, prova di personalità.

Evra 6,5: per 60 minuti domina sulla sua fascia, la certezza è che Allegri disponde di due grandissimi terzini sinistri.

Pogba 7: realizza un goal meraviglioso ma gioca anche una grande partita di sostanza, la sensazione è che sia finalmente tornato il Pogba che tutti conoscevamo.

Hernanes 6,5: gioca una partita ordinata dove compie anche qualche giocata di livello, era l’osservato speciale ed ha dimostrato di essere in grado di sopportare le pressioni che derivano dal giocare nella Juventus.

Khedira 6,5: nel primo tempo si vede poco ma gioca una partita solida e realizza il goal vittoria, giocatore fondamentale.

Lichtsteiner 5,5: ormai non è più il giocatore ammirato nelle scorse stagioni ma comunque non fa male. (Cuadrado 6)

Dybala 6,5: è il vero regista della Juventus, anche oggi si prende per mano la squadra e la guida praticamente in tutte le azioni offensive. (Padoin s.v.)

Morata 5: sbaglia un paio di goal clamorosi e, dopo un suo goal mangiato, la Sampdoria riapre la partita con il goal di Cassano. Non è tranquillo e si vede. (Zaza 6)

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *