Harakiri Lazio, l’Atalanta fa bottino pieno: a Bergamo è 2-1

Lazio in cerca di un’identità in trasferta, Atalanta reduce da un buon fattore casa: chi avrà la meglio?

Il Papu Gomez. Fonte: Ago76 (wikipedia.org)
Il Papu Gomez. Fonte: Ago76 (wikipedia.org)

Ecco le due formazioni.

ATALANTA (4-5-1) Sportiello; Masiello, Paletta, Stendardo, Dramé (58′ D’Alessandro); Moralez (77′ Cherubin), De Roon, Carmona, Kurtic (46′ Raimondi), Gomez; Pinilla. All. Reja
LAZIO (4-2-3-1) Marchetti; Basta, Hoedt, Gentiletti, Lulic; Onazi (80′ Klose), Biglia; Candreva, Milinkovic-Savic, Anderson; Matri (64′ Djordjevic). All. Pioli

PRIMO TEMPO – La partita parte lenta, con le squadre che si studiano e provano ad attaccare una volta per uno. Al 17esimo però, un lampo tra la pioggia: da 24 metri Biglia pennella a giro sopra la barriera un calcio di punizione perfetto. E’ vantaggio Lazio: 0-1.
L’Atalanta dal canto suo ci prova, ma non riesce a creare palle gol nitide anche perché cerca di pungere soprattutto di rimessa. Pinilla & co. si muovono molto ma tirano su poco, mentre dall’altra parte del campo, la Lazio cerca subito di addormentare la partita. Negli spogliatoi si va sullo 0-1.

SECONDO TEMPO – Reja cambia subito, affidandosi ai muscoli di Raimondi al posto dei piedi di Kurtic, ma il leitmotiv della partita rimane sempre quello: nessuna occasione nitida da gol, e la Lazio che arriva più volte sul fondo ma si perde in ghirigori e non riesce a concretizzare.
A metà secondo tempo Moralez approfitta di un errato disimpegno e calcia nell’angolino, ma Marchetti è bravo, indietreggiando, a bloccare il pallone in due tempi. Pochi minuti dopo, sui pressi un’azione apparentemente innocua, i bergamaschi pareggiano: Gomez riceve un pallone dalla destra, stoppa, si porta sul fondo e crossa basso. In area piccola non ci sono attaccanti nerazzurri, ma c’è Basta, che goffamente impatta male con la sfera e la butta nella propria rete. 1-1.
Girandola di cambi: Pioli fa capire di voler vincere la partita togliendo Onazi per Klose, ma all’86esimo la Lazio, troppo sbilanciata causa cambio, capitola ancora. Azione di contropiede, cross basso lisciato da almeno due giocatori sul quale arriva ancora Gomez: il Papu si aggiusta la palla e fredda Marchetti con un destro ad effetto sul palo lungo. 2-1 a sorpresa, la Lazio crolla ancora contro un’Atalanta che, da quello che s’è visto in campo, si sarebbe accontentata pure del pareggio.

MARCATORI – 17′ Biglia (L) 69′ aut. Basta (A) 86′ Gomez (A)

NOTE – Ammoniti: Masiello, Raimondi (A) Biglia, Lulic, Milinkovic-Savic, Onazi (L). Corner: 6 a 5 per la Lazio.

ARBITRO – Irrati di Pistoia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *