Lazio-Napoli, Inzaghi: “Senza infortuni sarebbe andata diversamente”

Decisamente sfortunata la Lazio di Inzaghi che nel big match dell’Olimpico si piega alla sfortuna ed al Napoli.

Simone Inzaghi Lazio
Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi
(Fonte: Giorgio Catani)

La squadra di Sarri si impone infatti 4-1 dopo che i biancocelesti, in vantaggio con De Vrij, perdono per infortunio Bastos, lo stesso De Vrij e poi Basta quando il tecnico dei capitolini ha per altro già esaurito i cambi. Proprio dalla sfortuna che si è accanita sulla Lazio parte l’intervento di Simone Inzaghi in sala stampa nel post partita: “È capitato tutto quello che di solito capita in un campionato in una partita sola. Probabilmente con tutto quello che è capitato avremmo perso anche contro altri avversari. Mi dispiace perché eravamo partiti bene.

A parer mio eravamo più accreditati noi per quanto fatto nel primo tempo. Probabilmente avremmo potuto evitare l’1-1 ma probabilmente avremmo perso comunque visto come si sono messe le cose. Gli infortuni? Lo stesso Milinkovic aveva ieri un problema al flessore che poi mi ha costretto al cambio. Anche lui è da valutare. Il più grave sembra essere Basta mentre per Bastos e De Vrij aspetteremo gli esami. Siamo in grandissima emergenza. Ora cercheremo di arrivare alla sosta per poi recuperare qualcuno. Sarri pensa che sarebbe finita uguale anche senza infortuni? Io penso che la partita l’abbiano vista tutti. Io dico che se restavamo come eravamo senza dover fare tre cambi forzati il Napoli non avrebbe vinto. Poi ognuno ha la sua opinione e con Sarri c’è grande stima. Ma la Lazio era in vantaggio a fine primo tempo e con quello spirito e quella dedizione probabilmente il risultato sarebbe andato in quella stessa direzione. Leiva centrale? Volevo mantenere il palleggio come avevamo fatto nel primo tempo e mantenere la partita viva. È chiaro che finché ti limiti all’assenza di Bastos la squadra lo regge. L’uscita di De Vrij ha modificato gli equilibri. Ora abbiamo tre partite molto importanti. Poi ci sarà la sosta e ripeto, cercheremo di recuperare qualcuno. Fare delle valutazioni per capire gli infortuni? Chiaro che le faremo anche se abbiamo fatto tutto il possibile per evitare certe situazioni. In Olanda abbiamo cambiato uomini e ci siamo fermati a dormire il giovedì proprio per evitare di forzare. Credo in realtà che in certe situazioni conti molto anche la sfortuna. Sono sicuro che la squadra saprà recuperare le energie e trovare nuova forza da questa situazione. Certo, mi dovrò inventare qualcosa data l’emergenza.

La difesa a quattro come soluzione? È chiaro che in questo momento non mi va di cambiare ma è anche vero che dovremo fare di necessità virtù. Da domani cominceremo a pensare al Verona e studieremo la situazione. L’intervento di Reina su Immobile? Non lo ho ancora rivisto ma penso si siano consultati ed abbiano valutato di conseguenza. Cosa non è andato nel secondo tempo oltre agli infortuni? Che la difesa a tre era composta da gente non abituata a giocare in certi ruoli e che contro una squadra di questo livello non poteva finire diversamente“.