Lazio, senti Keita: “Un giorno tornerò al Barcellona”

La Lazio vince contro l’Inter e riapre il campionato italiano.

keita
Keità Baldè – Fonte foto: Salvatore Suriano

I biancocelesti sconfiggono Mancini e ricevono i ringraziamenti di tutte le inseguitrici che accorciano le distanze dalla capolista. I 3 punti sono importantissimi anche per Pioli che rimane saldo sulla sua panchina, pronto a ricominciare dopo un periodo veramente difficile.

Sempre un protagonista in positivo è stato Keita. L’ex Barcellona ha spesso risolto i problemi del tecnico subentrando a gara in corso e regalando magici assist e goal di pregevole fattura. L’attaccante non nega che tornerebbe volentieri con i blaugrana e non lo nasconde con le parole rilasciate all’emittente televisiva TV3: “Gara tra Pesi Baschi e Rappresentativa catalana? Non vedo l’ora di giocare, quando ho saputo della convocazione non ci ho pensato due volte ad accettare. Avevo già giocato con l’Under 16 e ora sono molto orgoglioso di rappresentare la Catalogna. Tutti sanno che mi hanno mandato al Cornellà per aver messo un po’ di ghiaccio sotto il cuscino di un mio compagno. Ma non è stata una punizione, sono stati i sei mesi più divertenti di tutta la mia carriera. Al Barça c’è un’altra mentalità, si è abituati a grandi strutture e a vincere sempre. Vivi il successo come qualcosa di normale. Un mio ritorno? Un giorno mi piacerebbe, è il mondo in cui sono cresciuto e rimarrò sempre legato a quei colori“.

Poi l’intervista vira al suo arrivo alla Lazio: “Il primo gol quest’anno è arrivato subito, nel play off di Champions League contro il Bayer Leverkusen. Voglio ringraziare tutti i miei compagni che mi stanno aiutando in questo percorso. Uno su tutti Klose, è un piacere giocare a calcio con lui. La Lazio mi ha fatto crescere, a 16 anni ho avuto l’opportunità di allenarmi in prima squadra con campioni come Klose e Cissè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *