Benevento-Milan 2-2, le pagelle dei rossoneri: non cambia nulla, disastro

Allo stadio Ciro Vigorito il Benevento è entrato nella storia.

Fonte. Alberto Gigli

2-2 il risultato finale contro un Benevento che ci ha creduto fino all’ultimo minuto di gioco. I rossoneri sono passati in vantaggio grazie alla rete di Bonaventura che ha sfruttato delle imprecisioni dei difensori avversari. Nella ripresa i campani hanno trovato il momentaneo pareggio con Puscas nonostante il grande intervento di Donnarumma pochi secondi prima. Il Milan è ripassato in vantaggio grazie alla rete di Kalinic che ha sfruttato al meglio un assist al bacio di Bonaventura. Il gol è maturato da un calcio d’angolo inesistente per i rossoneri, visto che l’ultimo tocco è stato quello di Borini. Gli uomini di Gattuso sono rimasti in 10 per il doppio giallo rimediato da Romagnoli. Il Benevento ha provato in tutti i modi a spingere alla ricerca di un pareggio che è arrivato al 95′ grazie alla rete di Brignoli, il portiere degli avversari che di testa ha insaccato sulla punizione di Cataldi. Buona prova di Bonucci, malissimo il resto della difesa. La strada di Gattuso è più che in salita. Di seguito le pagelle dei rossoneri.

Donnarumma 6: subisce il gol dopo aver fatto un grande intervento, poi parate di sicurezza e buoni interventi di ordinaria amministrazione. Non può nulla sulla rete finale del suo collega Brignoli

Musacchio 4: fa ben poco per guadagnarsi una sufficienza, colpevole sull’ultima azione in cui si perde Brignoli che da solo insacca per il gol del pareggio.

Bonucci 6,5: il migliore del reparto arretrato e forse della partita. Sul taccuino almeno 3 interventi di grande importanza, controlla le ripartenze avversarie e si fa trovare sempre pronto nel posto giuto.

Romagnoli 4,5: il peso dell’ammonizione lo blocca e si fa sentire per tutta la partita, meno nell’intervento su Letizia che gli è costato il secondo giallo, lasciando i suoi in 10 e condannandoli alla sofferenza.

Borini 5: sottotono rispetto alle ultime uscite stagionali, ha perso molti contrasti e altrettanti tempi di gioco. Gattuso se ne accorge e lo sostituisce all’inizio della ripresa. (Dal 60′ Abate 5: entra bene in partita, ma poi si perde e concede la punizione da cui è nato il pareggio).

Kessiè 6,5: presente in tutte le parti del campo, combattente come quello di inizio stagione. L’uomo che somiglia maggiormente a Gattuso è anche quello che ha dimostrato un piccolo cambiamento rispetto a settimana scorsa. Ci mette il fisico in ogni intervento e prende tanti colpi.

Montolivo 6: prestazione sufficiente, con la solita buona fase difensiva e di pressing. Buoni i tentativi di cambio di gioco durante la gara. (Dal 73′ Biglia 5: non era in forma e si è visto. Entra nel momento in cui gli avversari effettuano tante ripartenze e lui soffre).

Bonaventura 6,5: un gol e l’assist al bacio per Kalinic. Jack ha fatto vedere qualcosa in più rispetto alle ultime partite. Si muove bene per tutto il reparto offensivo, partecipa attivamente a gran parte delle azioni d’attacco.

Rodriguez 6: prova sufficiente, non fa nulla di più ma nemmeno niente di meno.

Suso 5: brilla in due occasioni quando gioca più sciolto e senza pensieri. Per il resto si trova spesso bloccato dai difensori avversari che lo chiudono molto bene, rallentando l’azione. (Dall’87’ Zapata: s.v.)

Kalinic 6: si è sbloccato ed è quello che conta, sfruttando al meglio un assist perfetto di Bonaventura. Bravo a far salire la squadra durante alcune fasi della gara. Un buon inizio, per ora.

All. Gattuso 5: cosa può fare? Entra nella storia, seppur negativa per i rossoneri, per aver regalato il primo storico punto al Benevento. Non è cambiato nulla rispetto a Montella, ma nessuno si aspettava questo in 6 giorni. La strada per lui non è in salita, di più.