Gruppo G: Stati Uniti-Portogallo 2-2, Varela al 95′ lascia una flebile speranza ai lusitani

La seconda gara del gruppo G tra Stati Uniti e Portogallo si gioca a Manaus, all’ormai celebre arena da Amazônia.

Ronaldo, Portogallo, Илья Хохлов/Ilya Khokhlov/Ilja Chochłow, Football.ua
Ronaldo – Илья Хохлов/Ilya Khokhlov/Ilja Chochłow, Football.ua

Gli USA, reduci dalla vittoria contro il Ghana, cercano il bis contro i lusitani per centrare la qualificazione, mentre CR7 & Co. sperano in una vittoria per raddrizzare un mondiale partito decisamente male, con le quattro reti prese dalla Germania. 

La partita si anima da subito: Klinsmann ha messo in campo la perfetta formazione anti-Portogallo, un 4-5-1 attentissimo a coprirsi in difesa e a bloccare gli assalti dei lusitani, ma al 4′ è un errore individuale a tradire il tecnico tedesco: Nani approfitta di clamoroso svarione di Cameron e insacca da dentro l’area l’1-0 del Portogallo. Tutto da rifare per gli Stati Uniti, che però non si perdono d’animo: prima ci prova Dempsey, che, ispirato da Bradley al 19′, impegna Beto in una paratona coi in piedi; poi è proprio l’ex romanista che calcia una gran botta di sinistro da fuori area, superando di poco la traversa. Ci sono occasioni da entrambe le parti, ma sono gli Stati Uniti i più pericolosi, con Demsey, Bradley, Johnson e Jones. Al 36′ anche CR7 comincia a vedersi in campo, ma il suo destro dai 30 metri non spaventa gli USA. Pochi minuti dopo si vede il primo time out del mondiale, anche se non ufficialmente, quando i giocatori tornano tutti a bordo campo per dissetarsi nell’interruzione di gioco dovuta ad un piccolo infortunio di Jones al 40′. Il primo tempo termina con una doppia occasione per il Portogallo: Nani scaraventa il destro sul palo e qualche istante dopo serviranno i migliori riflessi di Howard per deviare sopra la traversa il tap-in di Eder.

Nella ripresa il copione si ripete, gli Stati Uniti spingono con un gran ritmo e tengono bene in difesa, la porta lusitana rischia di essere trafitta al 55′ da Bradley, ma un miracolo di Ricardo Costa sulla linea di porta ritarda il pareggio statunitense. Negativa la gara di Cristiano Ronaldo, fino a quel momento: il fuoriclasse del Real ci prova con un gran destro al 62′, ma la sua conclusione si perde sul fondo. Due minuti dopo, al 64′, arriva il pareggio degli USA: con un destro a giro da fuori, il centrocampista del Beşiktaş Jermaine Jones beffa un Beto immobile. 1-1 per gli Stati Uniti, ma il Portogallo ci crede ancora, e mette in campo una reazione furiosa: Howard dice no a un destro da due passi di Raul Meireles, all’80’ Nani ci prova di sinistro, ma la palla termina alta. Il pareggio non serve alla squadra di Bento, che, nel tentativo di trovare il 2-1, si sbilancia troppo e viene trafitta in contropiede dal gol di Dempsey: dopo un’azione insistita in area, Zusi appoggia al centro e l’attaccante americano devia di petto in porta, trovando l’inaspettato vantaggio statunitense. Gli USA sono pronti a festeggiare la qualificazione anticipata, ma con l’ultimo colpo di coda al 95′ il Portogallo trova la prima vera grande azione di Cristiano Ronaldo: parabola pilotata perfettamente dalla fascia sulla testa di Varela, che manda in rete il 2-2 e posticipa la matematica eliminazione del Portogallo. Solo quella matematica, però, perchè nei fatti la squadra di Bento è già fuori: l’unica speranza sta nel battere il Ghana con un larghissimo scarto nella terza gara e sperare che tedeschi e statunitensi non chiudano il girone con un biscottato pareggio.

 

Stati Uniti-Portogallo 2-2

Stati Uniti (4-5-1): Howard 6.5; Beasley 6, Besler 5.5, Cameron 5, Johnson 7; Beckerman 6,5, Bedoya 5,5 (Yedlin al 71′, 6,5), Bradley 6,5, Jones 7,5, Zusi 6 (Gonzalez al 90′, sv); Dempsey 7 (Wondolowski all’87’, 6).

In panchina: Guzan, Rimando, Brooks, Chandler, Davis, Diskerud, Green, Altidore, Johannsson.

All.: Klinsmann 7.

Portogallo (4-3-3): Beto 6; Almeida 5.5 (Carvalho al 46′, 5), Alves 5,5, Costa 6, Pereira 5; Meireles 6 (Varela al 68′, 7), Moutinho 5.5, Veloso 5,5; Nani 6.5, Postiga 6 (Eder al 16′, 5), Ronaldo 6.

In panchina: Eduardo, Rui Patricio, Neto, Amorim, Rafa Silva, Vieirinha.

All.: Bento 5,5.

Marcatori: Nani (P) 5′; Jones (S) 64′, Dempsey (S) 81′, Varela (P) 95′.

Ammoniti: Jones (S).

Arbitro: Nestor Pitana 6.

 

Gruppo G

#
Paese
PG
V
P
S
GF
GS
DG
PT
1
 Germania
2
1
1
0
6
2
4
4
2
 Stati Uniti
2
1
1
0
4
3
1
4
3
 Ghana
2
0
1
1
3
4
-1
1
4
 Portogallo
2
0
1
1
2
6
-4
1

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy