Pallotta, da Alfano al Prefetto: tutti gli incontri del Presidente

ROMA – Incontrato Spalletti (“Abbiamo un bel motore, non dobbiamo metter mano ai cavalli”), blindato Sabatini (“Resto qui”) e prolungato il contratto a Totti (“Felice di chiudere la carriera con la Roma”), James Pallotta volge lo sguardo al piano istituzionale della sua calda settimana capitolina.

DAL VIMINALE ALLA PREFETTURA – Il boss giallorosso, in costante compagnia del direttore generale Mauro Baldissoni e di Robert Needham (Chief Financial Officer del Raptor Group), incontra nella mattina Angelino Alfano in quel del Viminale. Un incontro fugace – durato non più di un’ora – ma intenso, per chiarire alcuni cavilli burocratici sulla questione stadio. Il dossier del futuro impianto di Tor di Valle, fanno sapere dalla Regione, non è ancora giunto al Presidente Nicola Zingaretti, ma le trattative sono tutt’altro che in stand-by. Nel primo pomeriggio il numero uno romanista sale a bordo della sua auto diretto a Palazzo Valentini, prefettura di Roma, per un nuovo appuntamento dal sapore burocratico con Paola Basilone, successore di Paolo Gabrielli alla carica di Prefetto della Capitale. Una volta concluso il summit, Pallotta non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

ORA LO SPONSOR, POI LA PARTENZA – La partenza dell’americano è prevista per venerdì mattina, a Ciampino, con volo privato diretto negli States. Prima di tornare in patria, però, resta un’ultima questione da risolvere: quella dello sponsor. Il club ne è privo dalla stagione 2013/14, dopo la rottura con la Wind. Oggi la dirigenza è costretta a prendere una decisione forte in tempi brevi, dopo il quasi annunciato accordo con la Turkish Airlines andato poi rapidamente in frantumi. Spingono i cinesi, ma l’intesa economica è attualmente lontana. Mentre Rudiger si infortuna (previsti 3-4 mesi di stop, verrà operato dal prof. Mariani) e Nainggolan conferma l’interesse di Antonio Conte (“Mi ha parlato delle sue aspettative nei miei confronti e di che tipo di giocatore potrei essere per lui”), Jim è chiamato a sbrigare le ultime pratiche in quel dello Studio Tonucci, sede dello studio legale romanista. Nella speranza di nuovi, importanti annunci sul futuro della Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *