Roma: inizia una collaborazione con l’Hajduk Spalato

La Roma è sempre alla ricerca di nuovi talenti. Sabatini sta facendo un grandissimo lavoro, sotto questo punto di vista, cercando di acquistare ragazzi di prospettiva. Il ds capitolino ha una corsia preferenziale in tutto il Sud America e sta cercando di apliare il suo potere anche in Europa.

Stadio Olimpico fonte foto: Wikipedia - Opera propria Alexdevil
Stadio Olimpico fonte foto: Wikipedia – Opera propria Alexdevilolimpico roma

Negli ultimi giorni si parla moltissimo di una collaborazione con l’Hajduk Spalato, squadra che milita nella massima serie croata. Vucevic, direttore sportivo dei biancorossi, è già venuto in Italia e presto una delegazione giallorossa ripeterà il viaggio in direzione inversa. Ecco le parole del ds che spiega come è nato questo feeling con la Roma. La sua intervista è stata rilasciata al sito di Gianluca di Marzio: “La Roma? Con loro abbiamo parlato, non è ancora definita la collaborazione ma parliamo. Siamo andati a Roma, anche loro verranno in Croazia. Non abbiamo ancora parlato concretamente di giocatori, come ad esempio Basic e Vlasic. Poi sarà anche la Roma a dare giocatori a noi. Com’è nata l’idea della collaborazione? Abbiamo un buon rapporto tra società, avevamo anche giocato contro sei anni fa.

Poi il discorso vira su qualche talento passato per la formazione di Spalato: “Kalinic l’ho allenato, ricordo che era già un buon giocatore poi è andato in Inghilterra e in Ucraina ed è migliorato ancora. Farà ancora molti gol, non si fermerà qui. Mi aspettavo che potesse far bene in Italia, aveva bisogno di giocare. Anche in nazionale, dovrebbe essere titolare contro la Bulgaria perché Mandzukic è infortunato. Per noi è un orgoglio, lui è cresciuto all’Hajduk. Dal nostro settore giovanile verrano fuori i ‘nuovi Kalinic’, abbiamo tanti giovani che possono diventare come lui e fare bene. Speriamo che possano fare il suo percorso. Ci sono Balic e Vlasic, c’è Maloku e un buon portiere come Lovre Kalinic. Balic e Vlasic? Non vogliamo venderli subito. Sono importanti per noi, vogliamo vincere il campionato con loro. Premier? Sì, tante squadre sono interessate a loro due”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *