Serie A, Atalanta-Roma 3-3: Borriello illude, Totti salva

Si entra nel vivo del 33° turno di Serie A. La Roma, ospite a Bergamo, schiera il classico 4-3-3: Szczesny in porta. Difesa con Digne, Manolas, Zukanovic e Rudiger. Centrocampo con Nainggolan, Florenzi e De Rossi. Tridente con Dzeko, Perrotti e Salah. All. Spalletti. Risponde l’Atalanta con un 4-3-3 a specchio: tra i pali Sportiello. Difesa con Drame, Toloi, Paletta e Masiello. Centrocampo con Freuler, Migliaccio e Kurtic. In avanti Gomez, Borriello e D’Alessandro. All. Reja.

Fonte immagine: Luigi Chiesa
Fonte immagine: Luigi Chiesa

La gara parte bloccata e con poche idee. La Roma tenta di condurre il gioco, ma l’Atalanta ripiega in 11 lasciando pochissimo spazio. La prima vera occasione è sui piedi di Gomez al 13′: l’attaccante, dal limite, calcia di potenza, ma Manolas mura. La respinta cade nuovamente addosso all’esterno che tenta di destro, spedendo il pallone in tribuna. I giallorossi rispondono 2 minuti dopo: lancio lungo di De Rossi che pesca Dzeko. Il bosniaco, dal fondo, mette in mezzo. Masiello allontana su Perrotti che, da ottima posizione, non inquadra lo specchio, sparando alto.

Al 22′ gli ospiti passano in vantaggio: cambio di gioco di Nainggolan che pesca Digne. Il francese appoggia a Dzeko che chiude l’uno-due. Perfetta la triangolazione finale con Perrotti che libera il terzino all’altezza degli undici metri. Destro preciso e Roma avanti. 4 minuti dopo arriva il raddoppio in contropiede: Nainggolan recupera palla dal limite dell’area di Szczesny e allarga sulla destra per Rudiger. Il tedesco serve in verticale Dzeko che di prima lancia Salah in campo aperto. L’egiziano si defila e serve l’accorrente Nainggolan che deposita in rete l’azione che lui stesso aveva iniziato. 2-0 e uno-due micidiale per l’Atalanta.

Al 32′ i bergamaschi accorciano le distanze: Gomez, non coperto da Rudiger, si invola sulla fascia e mette in mezzo con un cross velenoso. Borriello non controlla, ma il tocco serve involontariamente l’accorente D’Alessandro. L’ex giallorosso, di punta, beffa Szczesny in uscita. I nerazzurri riaprono la partita. 4 minuti e Reja riacciuffa la formazione capitolina: calcio d’angolo e Borriello, lasciato solo, stacca e gonfia la rete. 2-2 di una gara veramente bella. A 5 dalla fine Dzeko si divora un’occasione incredibile: il bosniaco, vince un rimpallo su Toloi, supera Sportiello e calcia alle stelle a porta completamente vuota. Al 44′ Dzeko, in girata al volo, impegna Sportiello che vola e mette in corner. Duplice fischio dopo 60 secondi di recupero e tutti negli spogliatoi.

Pronti, via e Roma subito sotto: lancio lungo per Gomez che non si fa intimorire da Rudiger. Il laterale mette in mezzo per Borriello che spizza quel poco che basta per prendere il palo e ribaltare il risultato. 3-2 e grande prestazione dei padroni di casa. Al quarto d’ora, Drame recupera una palla velenosa su Salah e lancia nuovamente Gomez. L’attaccante serve Borriello in area che sfiora la tripletta. All’ora di gioco altra ripartenza del “Papu” che è incontenibile. Sempre solito monologo e poi tentativo su Borriello che di tacco colpisce un attento Szczesny.

I giallorossi inseguono il pareggio tentando qualche colpo da fuori. La lucidità manca e la precisione ne risente. A 10 dalla fine, Dzeko non fa pace con il pallone e con il gol. L’attaccante, in area, non riesce a spingere la sfera oltre Sportiello. 5 minuti dopo Nainggolan prova la conclusione da ottima posizione, ma spedisce oltre la traversa. Al’85’ Francesco Totti regala il pari: grande mischia in area con la sfera che finisce sui piedi del capitano giallorosso. Conclusione rasoterra e 3-3. 5 i minuti di recupero. Triplice fischio e 3° posto unico obiettivo rimasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *