Serie A, Carpi-Roma 1-3: un tris che vale il terzo posto. Cronaca e pagelle

Secondo anticipo del 25° turno di Serie A. La Roma è ospite a Modena e scende in campo con il 4-5-1: in porta Szczesny. Difesa con Florenzi, Manolas, Rudiger e Digne. Davanti alla mediana Nainggolan e Vaniqueur. Dietro l’unica punta Dzeko il tridente con Perotti, El Shaarawy e Salah. All. Spalletti. Risponde il Carpi con un 3-5-2: tra i pali Belec. Difesa con Suagher, Romagnoli e Gagliolo. Folto centrocampo composto da Sabelli, Lollo, Cofie, Crimi e Letizia. Tandem d’attacco con Mancosu e Mbakogu. All. Castori. Arbitra Tagliavento.

Fonte immagine: Hassen zammeli da Wikipedia
Fonte immagine: Hassen zammeli da Wikipedia

Un quarto d’ora di gioco veramente avaro di emozioni. La Roma prova a farsi vedere, ma non è incisiva, pecca nell’ultimo tocco nella trequarti avversaria. Il Carpi tenta a sfruttare il contropiede, ma con pochissimo successo. La gara continua su ritmi veramente bassi. La pioggia sta condizionando pesantemente il gioco dei giallorossi, lenti e macchinosi, imprecisi in diversi stop e passaggi. Alla mezz’ora il primo guizzo di Dzeko su assist di El Shaarawy. Il bosniaco salta perfettamente, ma viene ostacolato da Romagnoli. La conclusione è centrale e viene bloccata da Belec. Al 43′ traversa per la Roma: Dzeko, di testa, anticipa il difensore avversario e serve Salah in piena area di rigore. L’egiziano stoppa e colpisce quel tanto che basta per prendere la traversa. Occasione divorata. Tagliavento decreta la fine di un primo tempo veramente noioso.

Le squadre tornano in campo e Spalletti opta per il primo cambio: fuori un inesistente El Shaarawy e dentro Pjanic per dare più geometrie alla manovra. Dopo 10 minuti sostituzione anche per i padroni di casa: Mancosu lascia spazio a Lasagna. La gara è più piacevole con Pjanic che ha vivacizzato la manovra capitolina. Un minuto dopo vantaggio per la Roma: Digne dai 30 metri fa partire una conclusione potente che si infila dove Belec non può arrivare. Grande tiro per il terzino francese al secondo gol in campionato, dopo il primo segnato sempre al Carpi. Al quarto d’ora pareggio degli emiliani: Mbakogu brucia Rudiger in velocità, ingenuo errore del tedesco. Sul fondo, palla al centro per Lasagna che deposita in rete. 1-1 e tutto da rifare per Spalletti. Al 70′ Roma nuovamente avanti: Pjanic serve Salah che salta un difensore e mette in mezzo. Dzeko stoppa e serve l’accorrente Nainggolan che calcia debolmente. Belec riesce a bloccare facilmente. Al 78′ secondo cambio per Castori: Mbakogu stanco lascia il campo a Di Gaudio. All’83’ gli uomini di Spalletti tornano in vantaggio: Pjanic, con un gran passaggio filtrante, pesca Salah sulla fascia. L’egiziano entra in area e serve Dzeko che da due passi mette in porta. 2-1 e giallorossi virtualmente al terzo posto. Un minuti ed il tris è di Salah: Dzeko serve di prima Nainggolan che spara addosso all’estremo difensore in uscita. La sfera resta in area e viene calciata in rete dall’ala giallorossa. 3-1 e giù il sipario. 4 i minuti di recupero. Nel finale spazio anche per Verdi e Palmieri per Gagliolo e Salah. Il triplice fischio decreta la fine e il terzo posto temporaneo.

Pagelle Roma (4-5-1): Szczesny 6, Digne 6.5, Manolas 6, Rudiger 5, Florenzi 5.5, Vainqueur 6, Nainggolan 6.5, Perotti 6, El Shaarawy 5 (dal 45′ Pjanic 7), Salah 6.5 (dal 91′ E. Palmieri Sv.), Dzeko 6. All. Spalletti 6.5.

Pagelle Carpi (3-5-2): Belec 5.5, Saugher 5.5, Romagnoli 5.5, Gagliolo 5.5 (dall’86’ Verdi Sv.), Sabelli 6, Lollo 6, Cofie 5, Crimi 6, Letizia 6, Mancosu 5 (dal 55′ Lasagna 6.5), Mbakogu 6.5 (dal 78′ Di Gaudio Sv.). All. Castori 5.5.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *