Le Stati(calci)stiche: Facendo corna

In molti penseranno che il riferimento è al fattaccio tra Mauro Icardi e Maxi Lopez.

Fonte: Tommaso Naccari
Fonte: Tommaso Naccari

Ma in questa rubrica ci occupiamo di numeri e di calcio, non di questioni extra-coniugali. Il Facendo corna, semmai, sarà il probabile pensiero dei tifosi juventini, perché ormai manca davvero poco alla certezza aritmetica per un altro scudetto vinto.

 

Se Juventus e Roma continuano a non perdere resteranno vane tutte le speranze e le macumbe dei supporter giallorossi. Da pronostico non era facile vincere per gli uomini di Conte contro l’Udinese. I friulani avevano raccolto 13 punti nelle ultime 5 gare casalinghe (4 vinte, una pareggiata), subendo un solo goal. E invece le zebre hanno espugnato il campo che le ospitava grazie alle reti di Giovinco e Llorente. Così, a cinque giornate dalla fine, come evidenzia OptaPaolo, hanno gli stessi 87 punti con cui l’anno scorso hanno vinto il campionato.

 

Resta la distanza evidentemente, ma è certo che la Roma non perde colpi. I tre punti conquistati contro l’Atalanta partono dai piedi di un ritrovato Rodrigo Taddei, che non segnava più di un goal nello stesso campionato dalla stagione 2009/10. La squadra ha dominato la gara, come dimostra la quantità di passaggi dei calciatori di Garcia, 697, più del doppio di quelli bergamaschi, 348. Arriva quindi la vittoria numero 24, il che vuol dire per i romanisti eguagliare il proprio record di successi in un singolo campionato (2007/08 e 2009/10).

 

Altra squadra che continua a non perdere è il Milan, giunto al quarto bottino pieno consecutivo. Sono infatti 13 i punti ottenuti nelle ultime cinque giornate di campionato, una serie positiva seconda solo alla Roma. Sulla carta il match contro il Catania doveva essere facile, se solo si considera che gli etnei non vincevano in trasferta in campionato da 412 giorni. E invece la gioia finale arriva solo grazie alla rete di Montolivo, che ha messo a segno il diciottesimo goal rossonero da fuori area, meno solo del Real Madrid (19) nei cinque maggiori campionati europei.

 

I ragazzi di Seedorf sognano ancora l’Europa Legue, un obiettivo che è sicuramente più abbordabile da parte dei cugini nerazzurri. La vittoria esterna contro la Sampdoria è frutto di una goleada che conferma quanto già espresso finora dall’Inter: è la squadra, infatti, che ha segnato più reti in trasferta in questa Serie A, 32. Quello su Maxi Lopez, inoltre, è il 15° rigore parato da Samir Handanovic nel massimo torneo nazionale, più di ogni altro dal suo esordio.

 

Altra curiosità legata ai penalty riguarda il Chievo: quello incassato da Paulinho è il primo subito dai clivensi al quarto tiro dal dischetto. Al triplice fischio saranno sei le reti complessive viste allo stadio Picchi di Livorno. Lo stesso score d’altronde del San Paolo, dopo lo scontro tra Napoli e Lazio. Tuttavia il maggior numero di emozioni è stato regalato al Bentegodi di Verona. La porta è stata violata ben otto volte in totale, un record non solo per questo turno ma per tutto il campionato finora disputato.

 

Ad affrontarsi, in effetti, c’erano due delle squadre più prolifiche. In particolare gli scaligeri hanno prodotto dall’inizio della stagione 107 goal (50 fatti, 57 subiti), un primato in questa Serie A. Alla fine l’hanno spuntata i viola che hanno ottenuto così la vittoria numero 1000 nel nostro principale torneo.

 

Altro dato curioso, infine, che ha a che fare con la storia si è registrato Bologna: quello di Nicolò Cherubin è stato il goal numero 3000 dei rossoblu in A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy