34°Giornata Serie A: al “Mapei Stadium” Sassuolo-Sampdoria 0-0

Trentaquattresima giornata di Serie A che vede affrontarsi al “Mapei Stadium” il Sassuolo di Eusebio Di Francesco, alla ricerca di tre punti dopo la sconfitta domenica scorsa con la Fiorentina per riavvicinare il sesto posto, opposto alla Sampdoria di Vincenzo Montella, anch’essa sconfitta dal Milan nello scorso turno, a caccia di punti salvezza.

Fonte immagine: sassuolocalcio.it
Fonte immagine: sassuolocalcio.it

Neroverdi pericolosi dopo 7 minuti, con Berardi che tenta la conclusione a giro dall’interno dell’area sfruttando un’errore di Dodò, con la palla che esce di poco; al 12′ ancora padroni di casa vicini alla rete con Defrel, che al termine di un flipper in area di rigore calcia fuori. Passa un minuto e Muriel semina scompiglio in area romagnola, ma sul suo cross non c’è nessun compagno pronto alla deviazione in rete; al 22′ errore al rinvio di Viviano, Politano prova a sorprenderlo dalla distanza, palla che termina abbondantemente alta. Al 24′ Samp pericolosa con la conclusione tentata da De Silvestri che trova l’attenta risposta di Consigli; passano due minuti e la squadra di Montella resta in dieci, per l’espulsione causa doppia ammonizione in soli tre minuti di Ranocchia. Alla mezz’ora cross di Berardi, Barreto tocca male e rischia l’autogol, ma è attento Viviano che salva tutto; al 33′ ci prova Sansone su punizione, palla di poco alta. Al 43′ ci prova con un bel diagonale anche Peluso, bella la parata di Viviano. Nel Sassuolo nel primo tempo già due cambi: al 26′ Trotta al posto di Defrel infortunatosi nell’occasione del secondo giallo a Ranocchia, al 37′ Duncan ha sostituito Biondini, uscito per un risentimento muscolare.
Nella ripresa al 53′ Berardi verticalizza per Trotta che prova a battere Viviano d’esterno sinistro, ottima ancora la risposta del portiere blucerchiato; passano due minuti e su un cross da destra Peluso prova la deviazione a colpo sicuro verso la porta, ma salva tutto De Silvestri. Al 57′ contropiede Samp con Muriel che sulla sinistra supera due avversari ed entra in area, poi da posizione defilata spara addosso a Consigli; al 62′ botta dalla distanza di Magnanelli, vola a respingere Viviano. Al 69′ altra occasione per il Sassuolo con Acerbi che, sugli sviluppi di un calcio piazzato, colpisce di testa da buona posizione, tiro che però risulta facile per Viviano. Al 71′ ci prova anche Pellegrini, ancora Viviano para a terra; all’84’ tiro a giro dalla sinistra di Sansone, palla che viene deviata in angolo dal solito Viviano; all’88’ rigore per il Sassuolo: Krsticic atterra Berardi in area, lo stesso attaccante neroverde si incarica della battuta, ma Viviano lo ipnotizza intuendo e respingendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *