Atalanta, Gomez sicuro: “La rete da calcio d’angolo era voluta”

L’Atalanta liquida il Carpi con un sonoro 3-0 e comincia a sognare in classifica.

Fonte immagine: Ago76 da wikipedia
Fonte immagine: Ago76 da wikipedia

Reja ha fatto veramente un ottimo lavoro, risollevando una squadra prima di stimoli come quella dell’anno scorso. L’attacco sembra funzionare a meraviglia grazie alle reti di Denis, alle acrobazie di Pinilla e alla velocità di Gomez.

Proprio l’ex attaccante del Catania si è resto protagonista di un eurogol contro il club emiliano. Il “Papu” ha calciato in rete direttamente da calcio d’angolo centrando perfettamente l’obiettivo. Incredulo il portiere avversario che, sorpreso, ha potuto accompagnare la sfera in fondo al sacco. Promessa mantenuta quella di Gomez che, prima del match, aveva promesso una marcatura per Paletta, assente dall’incontro per un’espulsione rimediata contro la Fiorentina. In una breve intervista, il giocatore dell’Atalanta, racconta la sua prodezza. Ecco le sue parole rilasciate al Corriere di Bergamo: “Sì, il gol era voluto. Non potendo scambiare con Maxi Moralez ho deciso di calciare forte e direttamente in porta. Un colpo che provo anche in allenamento, perché un tiro così può creare casino. Io e Maxi insieme in campo? Avevo detto che potevamo giocare contemporaneamente. Siamo diversi ed è meglio giocare con quelli bravi. La mia condizione? Rispetto a un anno fa è cambiato tutto. Sono arrivato senza aver fatto la preparazione insieme alla squadra mentre quest’anno abbiamo lavorato un sacco, poi abbiamo cambiato modulo e questo per me è fondamentale. La Juventus? Loro vengono da un periodo un po’ opaco ma per noi l’importante è vincere contro le squadre del nostro livello. Poi a Torino, vedremo…”

L’attaccante è approdato in Italia con il Catania che acquistò il ragazzo dal San Lorenzo. Con la maglia rossoblu è sceso in campo per 106 volte andando a segno in 16 occasioni nel massimo campionato italiano. Nel 2013 passa a titolo definitivo al Metalist dove collezionerà 23 presenze e 3 reti senza lasciare un segno della sua presenza. L’anno seguente verrà tesserato dall’Atalanta anche se gli infortuni mineranno la sua stagione. Ora al pieno della forma sta dimostrando nuovamente quelle doti che lo hanno resto celebre nel territorio italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *