Fiorentina-Atalanta 3-0, le pagelle della Dea: Sportiello e Grassi i migliori

Finisce 3-0 al Franchi tra Fiorentina e Atalanta con i viola che dominano in lungo e in largo favoriti dal rigore ed espulsione arrivati in avvio di gara: Ilicic su rigore, Borja Valero e Verdù i marcatori viola. Ecco invece le pagelle Atalanta.

sportiello
(Marco Sportiello – Foto: Salvatore Suriano)

ATALANTA

Sportiello 6 – Tiene a galla la squadra nel momento successivo al rigore di Ilicic con interventi provvidenziali che evitano la goleada vola già nel primo tempo. Sicuro di sé e sempre pronto; sui gol non può nulla.

Masiello 5 – Difficile combattere contro un attacco così mobile ed imprevedibile: non riesce ad arginare Alonso quando deve difendere largo, soffre la velocità di Kalinic nelle azioni in cui deve chiudere.

Dramé 5 – La mancanza di Kurtic spalanca il campo alla Forentina che sugli esterni fa il bello e il cattivo tempo. Non spinge mai e tiene male la posizione sugli inserimenti di Blaszczykowski.

Toloi 6 – Nella giornata di luna storta nerazzurra riesce a salvare la faccia con un buon finale di gara dove si intravedono le sue potenzialità. Azzecca qualche uscita palla al piede ma anche lui va in affanno quando il possesso palla viola aumenta di ritmo.

Paletta s.v. – Il fallo su Blaszczykowski probabilmente era di Gomez e non meritava l’espulsione. Difficile giudicare l’operato di un calciatore rimasto in campo per soli 6’.

Kurtic s.v. – Per mantenere un buon tasso tecnico in campo Reja sceglie di sacrificare lo sloveno dopo l’espulsione di Paletta e non ha la chance di farsi rimpiangere dal suo ex pubblico. Dal 6’ Cherubin 5,5 – L’ingresso a freddo non facilita il compito dell’ex centrale del Bologna che spesso di trova a rincorrere Kalinic o a dover uscire in ritardo sulle palle rimesse indietro dagli esterni viola.

De Roon 6 – Dimostra di trovarsi a suo agio nel ruolo di mediano dove può aiutare un centrocampo in evidente difficoltà dopo l’espulsione. Con le buone o con le cattive spezza le azioni avversarie ed è quello che serviva per non naufragare. Dall’81’ Carmona s.v.

Grassi 6 – Gioca un ottimo primo tempo dove dimostra di avere una bona tecnica e discrete intuizioni tattiche. Vince contrasti e regge finché può il faccia a faccia con Badelj e Borja Valero, due che ultimamente strappano solamente applausi. Nel secondo tempo cala vistosamente. Il migliore in casa Atalanta.

Gomez 5 – Troppe responsabilità difensive date ad un calciatore che andrebbe lasciato libero di inventare. Chiude male in azione del rigore e probabilmente è lui e non Paletta a commettere il fallo; più volte è lui a dover andare in uno contro uno con Ilicic e di conseguenza è assente in fase offensiva.

Denis 5 – Il ridimensionamento dell’Atalanta nel primo tempo porta poche idee in attacco e lui tocca pochissimi palloni. Per cambiare trend Reja lo toglie all’intervallo. Dal 45’ D’Alessandro 6 – Qualche guizzo interessante per un ragazzo che meriterebbe più spazi.

Moralez 5,5 – L’unica grande chance nerazzurra capita sui suoi piedi e in queste condizioni non puoi permetterti di sbagliare un gol del genere, soprattutto se il risultato è ancora di 1-0. Nel resto della gara è evanescente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *