Fiorentina-Lazio 3-4, le pagelle biancocelesti: Luis Alberto da rimonta

La Lazio ha vinto una partita non facile in casa della Fiorentina, con un espulso per parte. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

Strakosha alla Lazio - Fonte immagine: sassuolocalcio.it
Strakosha – Fonte immagine: sassuolocalcio.it

Strakosha 6
Non ha colpe sui gol ma il suo atteggiamento in campo non trasmette sicurezza come invece avveniva nel girone di andata

Luiz Felipe 6,5
Soffre molto sia Simeone che Chiesa, commette il fallo del rigore viola e rischia l’espulsione ma comunque lotta e tiene fino in fondo

De Vrij S.V.
Esce dopo l’espulsione di Murgia al 15’; era andato vicino al gol su azione di calcio d’angolo

Caceres 6,5
Finalmente in campo per 90’ mette in mostra esperienza e sicurezza e conferma la sua familiarità con il gol

Marusic 6,5
Copre bene tutta la fascia rendendosi pericoloso in fase offensiva; suo l’assist per il gol partita di Luis Alberto

Murgia S.V.
Schierato dal primo minuto al posto di Parolo che accusa un problema durante il riscaldamento, viene espulso al 15’ per un fallo da ultimo uomo quanto meno molto discutibile

Leiva 6
Meno brillante del solito, forse un po’ stanco visto che non salta neanche una partita; perde al limite della sua area la palla che porta al terzo gol e momentaneo vantaggio della Fiorentina

Milinkovic 6
Molto fisico ma poca brillantezza; mai determinante nelle azioni d’attacco

Lukaku 6
Qualche accelerazione delle sue con la forza e la velocità tipiche del suo repertorio; nel secondo tempo si dedica di più alla difesa; esce alla mezzora.

Luis Alberto 7
Tocca molti palloni, ma non sembra in gran serata fino alla splendida punizione che riapre la partita; più continuo nel secondo tempo in cui guida gli attacchi biancazzurri e segna il gol della vittoria con un guizzo da prima punta; ammonito, salterà la Samp per squalifica

Immobile 6
Dato in panchina per un problema fisico scende invece in campo e si muove su tutto il fronte d’attacco anche se sembra in difficoltà; esce a 5 minuti dalla fine mostrando palesemente la sua insoddisfazione

F. Anderson 7,5
Entra dopo 15’ con la squadra in 10 che passa alla difesa a 4 e crea subito una buona occasione; continua fino al 90’ mettendo in grande difficoltà la difesa avversaria, sacrificandosi nei rientri e segnando il terzo gol con un tiro radente da fuori area

Caicedo S.V.
In campo nei 10 minuti finali, recupero compreso