La misteriosa storia del mini-album 1997/1998: “Tu ce li hai Volpi e Poggi?”

Sergio Volpi e Paolo Poggi, per qualcuno sono dei semplici nomi di ex calciatori, per altri sono una vera e propria ossessione.

Il mini album di figurine
Probabilmente i nomi di questi due calciatori hanno segnato un’intera generazione di giovani collezionisti che nel lontano 1997/1998 presero a masticare i chewing-gum della TOPPS, non certo per la loro bontà (si dice che dopo pochi minuti perdessero di sapore) ma sicuramente per collezionare le figurine dei calciatori di Serie A che uscivano in allegato con la gomma. La trovata della TOPPS fu geniale:  a sole 100 LIRE i giovani collezionisti potevano beccarsi, oltre alle gomme, ben tre figurine rappresentanti i calciatori di Serie A dell’epoca, e come se non bastasse queste figurine potevano essere attaccate in un mini album distribuito gratuitamente in tutte le tabaccherie.

Cosa spingeva i giovani a consumare cicche su cicche? È presto detto, la trovata geniale della TOPPS fu quella di indire un “concorso” secondo il quale chiunque avesse completato l’album e lo avesse spedito alla casa produttrice avrebbe avuto in regalo un pallone di cuoio e una maglietta di calcio della propria squadra preferita. A questo punto tutti i giovani consumatori si immaginavano per strada a giocare con gli amici con il nuovo pallone di cuoio e con la maglietta del proprio beniamino indosso. Ma i progetti di una generazione di giovani consumatori compulsivi di gomme da masticare dovette presto cozzare con un’evidenza: le figurine rappresentanti i calciatori Volpi e Poggi erano introvabili e quindi completare l’album era impossibile. Stuoli di ragazzini potevano vantare tre o più mini-album completi fatta eccezione per Volpi e Poggi. Presto cominciarono a circolare voci sui soliti improbabili “cugini” che non solo avevano trovato i due introvabili calciatori, ma che addirittura li avevano a doppione o nei casi più incredibili si vociferava che li avessero trovati insieme all’interno della stessa gomma da masticare. I bambini del Sud credevano che Volpi e Poggi fossero in commercio soltanto al Nord, quelli del Nord che fosse possibile trovarli soltanto al Sud, ma la realtà è che le figurine di Volpi e Poggi furono stampate in un numero molto limitato (circa 50-100 esemplari) come ammesso dalla stessa TOPPS durante una puntata di “Mi manda Lubrano” quando delle madri insospettite dall’irreperibilità dei due calciatori si rivolsero alla nota trasmissione di Rai 3.

Ben poche persone possono dire di aver concluso un album, ma certamente le figurine di Volpi e Poggi, o per meglio dire la loro “rarità” resterà per sempre un indelebile ricordo di gioventù per chi nel 1997/1998 mangiava gomme su gomme alla ricerca dei misteriosi volti dei due calciatori.
 
Un rarissimo scatto delle due figurine (clicca due volte sulla foto per ingrandire)

Le introvabili figurine di Volpi e Poggi
Le introvabili figurine di Volpi e Poggi

E voi, avete mai trovato Volpi e Poggi? Pubblicate sulla nostra fan page od inviate a emanueleceleste@soccermagazine.it una foto dell’album con le due figurine “fantasma”, raccontandondoci pure, se volete, i vostri ricordi in merito. Pubblicheremo tutti i vostri scatti!
 
I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRA’ PUNITA.

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook.

49 pensieri riguardo “La misteriosa storia del mini-album 1997/1998: “Tu ce li hai Volpi e Poggi?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *