Serie A, il campionato delle scommesse non è ancora finito: ecco perché…

Se c’è un verdetto che il campionato non può emettere fino al termine dell’ultima partita, probabilmente è quello relativo al betting.

Pallone campionato Serie A - Fonte: Danilo Rossetti
Pallone campionato Serie A – Fonte: Danilo Rossetti

Anche se titoli e qualificazioni varie possono risultare già conquistati, con poche speranze residue per chi è destinato a rincorrere solo l’aritmetica, gli amanti delle schedine infatti non vedono mai conclusa anzitempo la propria stagione e possono giocare ancora, rendendo dunque decisiva anche una partita che magari sulla carta non lo è più.
Forse è proprio questo uno degli aspetti più intriganti relativi alle scommesse Serie A: prevedere un risultato alle giornate conclusive contempla un insieme di osservazioni da non sottovalutare, dallo schieramento di formazioni sperimentali imbottite di riserve alla minore caratura agonistica di un match, passando per eventuali rivalità storiche che la sorte ha deciso di ricordare proprio nel finale (vedasi Roma-Juventus, ad esempio). La vasta gamma di scelte a disposizione permette di personalizzare al meglio la resa delle proprie idee, anche per evitare di rischiare troppo, senza dover indovinare dunque necessariamente un risultato, limitandocisi a studiare magari il massimo numero di goal realizzati in un incontro, i migliori marcatori oppure il numero di falli, che potrebbe calare sensibilmente senza particolari obiettivi in palio tra le due squadre di turno.

È indubbio che tra le varie sfaccettature di cui gode il pallone, non sempre è possibile garantire il lato della longevità, perché sono parecchie le tifoserie che giocoforza devono smorzare gli entusiasmi arrivati ad un certo punto dell’annata; l’ambiente delle scommesse, tuttavia, è probabilmente l’unico che tiene vivo l’interesse fino alla fine per chi ne fa parte: giocare una semplice schedina diventa anche un modo alternativo per misurare le proprie competenze e conoscenze.
D’altronde, al di là delle quote, sono proprio i tipi di scommesse possibili che lasciano sempre aperta la porta per nuove giocate: anche se il prossimo campionato deve ancora iniziare, infatti, in alcuni casi ci si può tranquillamente cimentare in previsioni a lungo termine, con naturale aumento della posta in gioco.
Insomma, il campionato del betting è ancora ben lontano dalla sua conclusione e si rinnova di settimana in settimana. Con tante partite a disposizione ogni volta, non solo è difficile non riuscire a divertirsi, ma il campionato sembrerà non finire mai.