Serie B, Entella-Como 2-2: ai lombardi non basta Ganz

Si entra nel vivo della dodicesima giornata di Serie B. Il Como è ospite a Chiavari e, con il nuovo tecnico, vuole sorprendere. Lo schema è sempre lo stesso un 4-3-1-2: tra i pali Scuffet. Difesa con Borghese, Giosa, Madonna e Marconi. Linea mediana composta da Benedicic, Casoli e Sbaffo. Dietro le due punte Ganz-Ebagua troviamo Bessa. All. Festa. L’Entella, padrona di casa, risponde con un 4-3-1-2 a specchio: in porta Iacobucci. Difesa con Keita, Pellizzer, Ceccarelli e Belli. Centrocampo con Fazzi, Troiano e Palermo. Sulla trequarti Costa Ferreira. Tandem d’attacco con Caputo e Masucci. All. Aglietti.

Fonte: Lldivisore (Wikipedia.org)
Fonte: Lldivisore (Wikipedia.org)

I minuti iniziali vedono come protagonista il Como che tenta di mettere pressione ai propri avversari. Dopo 5 minuti Ebagua chiama Iacobucci ad una parata semplice. La partita non tende a decollare, ma al 10′ gli ospiti passano in vantaggio. Durante lo svolgersi di un calcio d’angolo, Ganz, lasciato solo, svetta e insacca con un bel colpo di testa. 0-1 per i lombardi.

L’Entella si sveglia e accelera per trovare immediatamente il pari. La gioia dei comaschi dura solamente 5 minuti. Al quarto d’ora Caputo riequilibra la gara: il giocatore, all’interno dell’area di rigore, con un sinistro ben piazzato, supera l’incolpevole Scuffet. 1-1 e match vivace dopo un inizio a rallentatore.

Alla mezz’ora si torna su i ritmi di inizio partita. L’incontro torna avaro di emozioni, d’annotare solamente un tiro alto di Sbaffo che non ha preoccupato l’estremo difensore ligure. Poco dopo tenta anche Ebagua, ma il Como si deve accontentare di un calcio d’angolo. Gli ospiti continuano ad attaccare e sfiorano ancora la rete con Sbaffo. Un minuto dopo il meritato raddoppio. Ancora Ganz che, da dentro l’area piccola, spiazza il portiere con una conclusione di sinistro. Chiude in avanti il Como. Contropiede di Ganz che serve perfettamente Madonna. Il difensore impegna Iacobucci che si rifugia in angolo. Duplice fischio e tutti sotto la doccia.

Le squadre tornano in campo ed Ebagua si fa subito notare con un tiro che non inquadra la porta. Dopo dieci minuti dalla ripresa, è ancora Ganz a rendersi pericoloso, ma l’attaccante spara da ottima posizione sopra la traversa.

Al 65′ Caputo sfiora la doppietta personale, impegnando seriamente Scuffet costretto a concedere l’angolo. L’Entella prova a cercare la via del gol.  2 minuti dopo il nuovo pareggio arriva grazie a Pellizzer. Cross perfetto su calcio di punizione di Jadid e colpo di testa vincente del difensore. 2-2 e tutto da rifare per gli uomini di Festa. A dieci dalla fine non mollano i lombardi: bel tiro di Minotti bloccato dall’attento Iacobucci. Sul capovolgimento di fronte, si esalta Scuffet su una conclusione di Masucci. Persiste la parità.

Dopo 4 minuti di recupero, il triple fischio decreta la fine delle ostilità. Bella prova del Como che paga la poca solidità difensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *