Serie B, il Palermo espugna l’Adriatico: contro il Pescara finisce 2-1

Continua senza sosta la marcia trionfale del Palermo verso la Serie A e la vittimi di turno è stato il Pescara di Serse Cosmi che all’ “Adriatico” subisce la legge del più forte e perde con il risultato di 2-1. A decidere l’incontro le reti di Dybala nel primo tempo e nella ripresa di Belotti, al ritorno al goal dopo un lungo infortunio, intervallate dal momentaneo pari dell’ex Mascara; ma vediamo la cronaca del match.

Fonte: S.S. Juve Stabia
Fonte: S.S. Juve Stabia

Nel Pescara, Cosmi conferma lo stesso undici che sette giorni fa ha battuto lo Spezia per 1-0 con Ragusa e Sforzini terminali offensivi.

Iachini, invece, conferma il modulo, il 3-5-2, ma effettua un pò di turnover sopratutto in difesa dove lascia a riposo Vitiello e Terzi, titolari contro il Brescia, per fare spazio a Milanovic ed Andelkovic; spazio anche a Pisano sull’out di destra al posto di Stevanovic mentre è confermatissima la coppia d’attacco Vazquez-Dybala.

 

Palermo che inizia bene l’incontro contro un Pescara che sembra molto confuso ed impacciato sopratutto in difesa dove Pelizzoli sbaglia più di una volta gli appoggi verso i compagni. I rosanero allora ne approfittano ed al 12esimo minuto passano in vantaggio grazie a Dybala che da solo, innescato da un cross dal fondo di Barreto, insacca senza problemi. Gli abbruzzesi subiscono il colpo e nel primo tempo non si rendono mai pericolosi dalle parti di Sorrentino mentre il Palermo cala il ritmo gestendo il possesso palla.

A inizio ripresa, però, Cosmi cambia tutto in attacco: dentro Cutolo e Mascara al posto Politano e Ragusa ed il Pescara mette la quinta. Infatti, i biancocelesti dominano la prima metà del secondo tempo cercando più volte la via del goal che arriva al 56esimo minuto proprio con il neo entrato Mascara, grande ex dell’incontro, che riesce a battere Sorrentino con un preciso colpo di testa su cross di Salviato. Iachini capisce che la sua squadra è in difficolta e allora cambia anche lui la coppia d’attacco: fuori Vazquez e Dybala, dentro Lafferty e Belotti. La nuova coppia d’attacco si intende a meraviglia ed è sul loro asse che al 75esimo nasce la rete del 2-1. Infatti, dal corner guadagnato dal Dylan Dog Irlandese, è Il Gallo ad insaccare con un preciso colpo di testa all’incrocio dei pali, imprendibile per Pelizzoli. Il Pescara non riesce a reagire e per il Palermo l’ultimo quarto d’ora serve solo a gestire il risultato.

 

Finisce 1-2 all’ Adriatico con i rosanero che trovano il 4°successo consecutivo che li porta a quota 59 punti con 9 lunghezze di vantaggio sull’Empoli, prima inseguitrice. Per il Pescara, invece, è la prima sconfitta della gestione Cosmi dopo 3 risultati utili consecutivi che tiene gli abruzzesi a 4 punti dalla zona play off.

 

PESCARA-PALERMO 1-2
MARCATORI: 12′ Dybala (Pa), 56′ Mascara (Pe), 75′ Belotti (Pa)

PESCARA (3-5-2): Pelizzoli; Zauri, Schiavi, Bocchetti; Salviato, Zuparic (78′ Rizzo), Politano (46′ Cutolo), Brugman, Rossi; Ragusa (46′ Mascara), Sforzini. All. Cosmi

PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Milanovic, Andelkovic; Pisano, Bolzoni, Maresca (71′ Ngoyi), Barreto, Lazaar; Dybala (62′ Lafferty), Vazquez (66′ Belotti). All. Iachini

ARBITRO: Pinzani di Empoli

AMMONITI: Zuparic (Pe); Dybala, Munoz, Barreto (Pa)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy