Serie B, Trapani-Spezia 5-1: dilagano i siciliani ritornando alla vittoria

12^ giornata di Serie B e il Trapani di Cosmi vuole dare una sterzata dopo i risultati negativi, lo Spezia di Bjelica, invece, ha bisogno di punti per rivedere le zone alte della classifica.

Fonte: Giovanni Mazzola
Fonte: Giovanni Mazzola

Andiamo a leggere le formazioni.

Trapani (4-3-1-2): Nicolas; Fazio, Perticone, Scognamiglio, Rizzato; Raffaello, Scozzarella, Eramo; Coronado; Citro, Nadarevic. A disposizione: Fulignati, Daì, Pastore, Accardi, Terlizzi, Sodinha, Cavagna, Sparacello, Montalto. All. Serse Cosmi.

Spezia (4-2-3-1): Chichizola; Piccolo, Martic, Valentini, Migliore; Juande, Canadjija; Brezovec, Catellani, Calaiò; Situm. A disposizione: Sluga, Acampora, Milos, Nenè, Rossi, Ciurria, Misic, Tamas, Dentello. All. Nenad Bjelica.

PRIMO TEMPO – Al “Provinciale” è subito un avvio scoppiettante: al 2′ minuto la squadra di casa si porta subito in vantaggio da corner la palla arriva a Citro, l’attaccante mette in mezzo per Scognamiglio che da due passi sigla l’1-0. Passano circa 6 minuti e arriva l’immediato pareggio dello Spezia: cross dalla destra di Brezovec e colpo di testa vincente di Migliore, Nicolas scavalcato e 1-1. E’ un inizio davvero ricco di emozioni. Calano i ritmi con il trascorrere dei minuti, cosicché la successiva azione degna di nota giunge al 22’, con l’insidiosa deviazione di Juande sul colpo di testa di Citro che per poco non beffa un Chichizola comunque attento e abile a sventare il pericolo. Ma al 33′ è di nuovo vantaggio siciliano: Citro, dopo essere entrato in area da sinistra, è delizioso il suo tocco su Chichizola che non riesce a intervenire; 2-1. Match ora in fiamme, con ritmi alti e vari capovolgimenti da entrambe le parti. In chiusura di primo tempo, i granata calano il tris: Coronado si sveglia da un inconsueto torpore e dopo aver saltato Piccolo e Juande, conclude di destro facendo esplodere il “Provinciale”; 3-1.

SECONDO TEMPO – 46′ Ripresa iniziata e primo cambio in casa ligure: fuori Canadjija, dentro Ciurria. 50′ Calcio di punizione per lo Spezia: Nicolas respinge la botta di Brezovec. 52′ Calaiò difende palla e serve Situm, la cui conclusione termina alta sopra la traversa. 57′ Il Trapani cala il poker con Nadarevic: il bosniaco riceve palla e conclude di sinistro a giro, gol magnifico; 4-1. 68′ Coronado va sul fondo e mette in mezzo, Citro ci arriva ma conclude a lato da ottima posizione. 75′ Il match scorre con il palleggio da parte della squadra di casa, ospiti che faticano a ripartire. 86′ Quinto gol del Trapani: autorete di Chichizola e gara che, a questo punto, non ha più nulla da dire; 5-1. Il match termina così, per i granata un successo di rabbia, voglia e determinazione che permette di uscire così dalla crisi. Cosmi riabbraccia Nadarevic e ritrova in un colpo solo anche Coronado e Citro.

Flavio Ponissi

Flavio Ponissi

Sicignano Degli Alburni-Salerno. Aspirante giornalista sportivo. Amante del calcio, quello vero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *